Home Appennino Reggiano Reggio Emilia, ricoveri estivi programmabili per anziani non autosufficienti

Reggio Emilia, ricoveri estivi programmabili per anziani non autosufficienti

Dal 14 febbraio al 20 marzo 2020 è possibile fare richiesta per una persona anziana non autosufficiente di ricovero estivo in una Casa residenza anziani nel Distretto di Reggio Emilia. I ricoveri estivi programmabili per anziani non autosufficienti, servizio attivo dal 2008 e richiesto ogni anno da molti anziani, hanno l’obiettivo di garantire un periodo di sollievo per coloro che assistono persone non autosufficienti (“caregiver”, cioè familiari o assistenti familiari), programmabile sulla base delle esigenze dell’anziano e del caregiver stesso.

Si tratta di periodi di quattro settimane (28 giorni) non prorogabili, che possono essere effettuati dal primo giugno al 20 settembre 2020 presso alcune strutture gestite da Asp ‘Reggio Emilia – Città delle Persone’ a Reggio Emilia e presso la struttura ‘Le Esperidi’ di Vezzano sul Crostolo, gestito da La Pineta. Secondo la normativa, sono stati accreditati 13 posti per i quattro periodi di riferimento, ossia un totale di 52 posti, così suddivisi: 10 posti presso le strutture dell’Asp “Reggio Emilia – Città delle Persone”, a Reggio Emilia, e 3 posti presso la struttura ‘Le Esperidi’ di Vezzano sul Crostolo.

A partire dal 14 febbraio, il cittadino che assiste un anziano non autosufficiente a domicilio può rivolgersi al Servizio sociale territoriale di residenza (sportelli sociali presso le sedi dei poli territoriali del Comune di Reggio Emilia e le sedi delle Unioni dei Comuni del Distretto, indirizzi in calce) per avere informazioni e fissare il colloquio di approfondimento. Per gli anziani già seguiti dal Servizio sociale è necessario rivolgersi al proprio assistente sociale responsabile del caso.

Il cittadino dovrà indicare un periodo definito tra i quattro previsti, ma è possibile anche dare la disponibilità per un altro periodo; è necessario indicare l’ente gestore di prima scelta e, eventualmente, l’ente gestore di seconda scelta. Se il numero delle domande sarà superiore al numero dei posti disponibili, verrà elaborata una graduatoria che sarà pubblicata online sul sito del Comune di Reggio Emilia, indicativamente dal 23 Aprile 2020: gli accessi avverranno sulla base dello scorrimento della stessa graduatoria.

L’accesso avverrà da tutto il Distretto di Reggio Emilia (Comuni di Reggio Emilia, Unione Colline Matildiche e Unione terra di Mezzo) tramite costruzione di una graduatoria centralizzata sulla base dei seguenti criteri di priorità: punteggio di una griglia di valutazione compilata dal Servizio sociale che tiene conto della situazione familiare dell’anziano, dell’assistenza diretta o indiretta prestata all’anziano stesso, della sua gravità sanitaria e della situazione economica dell’anziano e della sua famiglia; punteggio “Binah” (valutazione della situazione di non autosufficienza dell’anziano); data della richiesta di accesso ai ricoveri temporanei di sollievo in Casa Residenza.

La retta giornaliera a carico della famiglia sarà di 26,50 euro (salvo diverse disposizioni regionali) per chi non ha già usufruito di un periodo di sollievo nel corso dell’anno, mentre per chi ne ha già usufruito nel 2020 la retta sarà quella prevista per i ricoveri di sollievo in Casa Residenza Anziani.

L’assistenza, garantita da accordi e convenzioni tra le strutture e l’Ausl di Reggio Emilia, è garantita con gli stessi standard della casa protetta definitiva.

Tutte le informazioni e l’accompagnamento alla costruzione del progetto sull’anziano sono reperibili presso i Servizi sociali territoriali o sulla pagina www.comune.re.it/welfare.

Comune di Reggio Emilia:

  • Sportello sociale Polo Ovest (zona di riferimento a ovest della città: Carrozzone, Pieve Modolena, Cella, Cadè, Gaida, Regina Pacis, Orologio, Bell’Albero Premuda, Roncina, Codemondo, San Bartolomeo, Cavazzoli, Roncocesi, parte del centro storico): via Fratelli Cervi n. 70, tel. 0522/585460 (accesso telefonico lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.30 alle 17.30);
  • Sportello sociale Polo Nord (riferimento territoriale zona nord della città: Santa Croce, Tribunale, Mancasale, Gavassa, Massenzatico, Pratofontana, Tondo – a nord della ferrovia Reggio-Ciano -, San Prospero Strinati, Sesso, parte del cento storico): viale Trento Trieste 11, tel. 0522 585401 (accesso telefonico lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.30 alle 17.30 );
  • Sportello sociale Polo Sud (riferimento territoriale zona sud della città: Migliolungo, Crocetta, Belvedere, Baragalla, Coviolo, Rivalta, San Pellegrino, Rosta Nuova, Pappagnocca, Buco del Signore, Canali, Fogliano, parte del centro storico): via Gandhi 20/a, tel. 0522/585477 (accesso telefonico lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14.30 alle 17.30);
  • Sportello sociale Polo Est (riferimento territoriale zona est della città: Mirabello, Ospizio, Stranieri Bazzarola, San Maurizio, Gavasseto, Sabbione, Marmirolo, Roncadella, Masone, Castellazzo, Bagno, Corticella): via G. Vecchi 2/a, tel. 0522/585488 (accesso telefonico lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14.30 alle 17.30).

Unione Terre Matildiche – Servizio sociale – Unione Colline matildiche – Casa della Salute, via Amendola 1, Puianello Quattro Castella – tel. 0522/250305

Unione Terre di Mezzo – Servizio sociale, Unione Terre di Mezzo – piazza Garibaldi 4, tel 0522/957420