Home Appennino Reggiano Sei euro per un litro di alcol. Commerciante denunciata dai carabinieri di...

Sei euro per un litro di alcol. Commerciante denunciata dai carabinieri di Castelnovo Monti

I carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia, oltre a proseguire nei serrati controlli sugli spostamenti delle persone e sul rispetto di tutte le misure finalizzate al contenimento della diffusione del virus, stanno svolgendo – in linea all’indirizzo del Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Cristiano Desideri –  mirati controlli al fine di accertare condotte illecite correlate all’aumento ingiustificati dei prezzi di prodotti, in particolare di quelli di prima necessità come generi alimentari, prodotti per l’igiene e dispositivi di protezione individuali. Da una parte uno scrupoloso monitoraggio del web e dall’altra una mirata attività di controllo sul territorio, con particolare riguardo alle attività commerciali che vendono tali prodotti.

In tale quadro di controlli, grazie anche alle preziose segnalazioni di un cittadino in un comune dell’Appennino reggiano, i carabinieri della compagnia di Castelnovo Monti hanno denunciato una commerciante 55enne reggiana per il reato di manovre speculative su merci. Un cittadino, dovendo acquistare un litro d’alcol, a lui indispensabile per poter igienizzare continuamente casa e preservare la moglie ammalata dal contagio, si è visto richiedere 6 euro. Dopo aver provveduto all’acquisto, l’uomo ha segnalato l’accaduto ai carabinieri che hanno effettuato i dovuti accertamenti e controlli in conseguenza dei quali la commerciante è stata denunciata. A suo dire le bottiglie d’alcol esposte non erano in vendita in quanto servivano per suo fabbisogno, circostanza questa che però non è stata considerata esimente della condotta illecita appurata. Per questo è scattata la denuncia con la segnalazione anche alla Garda di Finanza, avendo venduto al cliente l’alcol senza peraltro emettere scontrino.