Home Appennino Reggiano Appennino Reggiano, confronto importante con il Ministro Provenzano sullo sviluppo della Strategia...

Appennino Reggiano, confronto importante con il Ministro Provenzano sullo sviluppo della Strategia Aree Interne

Nella giornata di ieri, martedì, il Sindaco di Castelnovo Monti e Presidente dell’Unione Montana Appennino, Enrico Bini, ha partecipato a un’importante incontro con il Ministro per la Coesione territoriale Giuseppe Provenzano. L’incontro è avvenuto con la modalità della video conferenza, e Bini ha partecipato dal proprio letto di ospedale al Santa Maria Nuova, dove sta superando un’infezione da Covid-19. La riunione era dedicata allo sviluppo nei prossimi mesi della Strategia Nazionale Aree Interne, che per quanto riguarda l’Appennino Reggiano è stato attivato dal 2015: la strategia locale, intitolata “La Montagna del Latte”, è oggi la più avanzata in Emilia Romagna, e tra le più avanzate in Italia, con tutte le azioni in corso di realizzazione sui settori agricoltura e ambiente, scuola e formazione lavoro, sanità e servizi, turismo.

“L’incontro – spiega Bini – ha visto la partecipazione del Ministro Provenzano e dei responsabili delle cinque Aree interne nazionali individuate per far parte del Gruppo Direttivo della Strategia nazionale, aree che rappresentano quindi l’intero territorio italiano. È stato un confronto utile e importante, con Provenzano che ha garantito un rilancio immediato della Strategia, e ha confermato tutte le risorse che erano state preventivate per sostenerla, tra fondi nazionali e fondi strutturali europei della programmazione 2021 – 2027. Il Ministro ha espresso la forte convinzione che la Strategia sarà uno strumento fondamentale per la ripresa territoriale ed economica una volta superata la crisi coronavirus, crisi che ha costretto tutti a porre una forte attenzione a modelli di sviluppo diversi, innovativi, in cui le aree montane e periferiche possano vivere un nuovo protagonismo. Modelli più attenti alla qualità ambientale, e che vedano una diversa strutturazione della sanità, con un forte presidio anche di queste aree”. Prosegue Bini: “Già dalle prossime ore il Ministro ha preannunciato un nuovo Dpcm con risorse straordinarie per le Attività produttive e il Commercio in questi territori, ampliando quindi il campo di azione e intervento della Strategia Aree Interne che già comprende sanità, scuola, mobilità, lavoro, ambiente, formazione e lavoro. Ho riscontrato una grande positività e una forte intenzione da parte del Governo di investire su questo progetto, il che mi fa essere ottimista sul fatto che le risorse arrivate in Appennino attraverso il primo Accordo di Programma a fine 2018, ovvero quasi 30 milioni di euro, potranno diventare strutturali e portare all’avvio di nuovi progetti e, soprattutto, di una nuova prospettiva di sviluppo per il nostro territorio”.
A Bini sono stati fatti gli auguri di pronta guarigione da parte del Ministro e di tutti gli esponenti delle altre Aree Interne che hanno preso parte alla video conferenza