Home Modena L’italiano a distanza: il Centro educativo del Comune di Modena a supporto...

L’italiano a distanza: il Centro educativo del Comune di Modena a supporto delle scuole

Consulenze telefoniche per i docenti, produzione di materiale didattico e la creazione di un archivio per condividere siti e materiali che si trovano sul web.

In un momento che obbliga a cambiare e rimettersi in gioco, lo spazio Consulenze intercultura del Centro educativo Memo del Comune di Modena sta cercando nuovi strumenti e strategie per rispondere ad una preoccupazione che accomuna il mondo della scuola: non perdere gli alunni più fragili, in questo caso quelli che, provenendo da altre culture, non padroneggiano la lingua italiana.

Ecco allora che arriva in aiuto anche l’esperta e facilitatrice linguistica dello spazio Consulenze intercultura di MeMo mettendo a disposizione 30 ore per docenti di scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale. La facilitatrice può sostenere per esempio il docente nella strutturazione di percorsi didattici specifici per ogni singolo alunno in base alla sua capacità linguistica.

L’obiettivo è confrontarsi e costruire programmi che rispondano alle diverse esigenze degli alunni non italofoni e produrre materiali da mettere a disposizione di tutti – scuole, insegnanti e famiglie – attraverso il sito di Memo accorciando le distanze e semplificando le modalità d’invio dei materiali agli studenti in apprendimento linguistico.

Per attivare una consulenza è necessario inviare una mail con la richiesta (da indirizzare a: caterina.bellei@comune.modena.it); verrà poi attivato il contatto diretto con l’esperta per definire insieme il lavoro da fare.

Inoltre, presso MeMo rimane attivo il Servizio di Mediazione Linguistico Culturale a cui sono pervenute già diverse richieste di supporto per famiglie non di lingua italiana al fine facilitare la fruizione della didattica on line e degli strumenti a disposizione degli studenti. Anche in questo caso il servizio, che è gestito dalla cooperativa Gulliver, si sta riorganizzando attraverso le consulenze telefoniche e i docenti possono continuare a richiedere interventi di mediazione attraverso Mymemo.

Infine, anche il Centro culturale multietnico Milinda ha attivato un nuovo numero di telefono temporaneo per tenere attivo, seppur a distanza, lo sportello informativo per genitori stranieri che offre informazioni su iscrizioni e sul funzionamento del sistema scuola anche in questo periodo. Il numero a cui rivolgersi è 059 2924755.