Home Economia Ristorazione, commercio e mercati: a Formigine disponibile sul sito del Comune la...

Ristorazione, commercio e mercati: a Formigine disponibile sul sito del Comune la domanda per i dehors

È disponibile sul sito Internet del Comune di Formigine, nell’area tematica “Servizi alle imprese”, il modulo per la richiesta di occupazione suolo pubblico con l’esenzione dal pagamento della Cosap, in ragione di quanto previsto nel “Decreto Rilancio”.

Pubblici esercizi come bar e ristoranti, oppure attività artigianali con consumo sul posto come gelaterie, rosticcerie, pasticcerie o pizzerie d’asporto potranno dunque inviare la richiesta al Servizio Attività produttive e commercio per ampliare o installare temporaneamente i dehors, senza pagare la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, al fine di far rispettare il corretto distanziamento interpersonale indicato dalla normativa per il contenimento del contagio causato dal Covid19.

“Stiamo mettendo in campo tutte le forze per consentire alle nostre attività di lavorare in sicurezza – afferma l’assessore alle Attività produttive Corrado Bizzini – Il tavolo permanente di coordinamento con Rete Imprese Italia (Confesercenti, Confcommercio, Cna e Lapam), Proform e i referenti dei commercianti delle frazioni ha l’obiettivo di intercettare le reali difficoltà con le quali stanno combattendo esercenti e commercianti”.

“Per evitare disagi alle attività che si affacciano su via Trento Trieste proprio al momento della riapertura – prosegue il Sindaco Maria Costi – abbiamo terminato i lavori di ripavimentazione con un mese di anticipo. È così possibile per i clienti dei negozi, passeggiare in sicurezza e, per i bar, allestire i tavoli all’aperto”.

Altra importante novità: tornano i mercati “al completo”, non solo quindi i banchi alimentari a Casinalbo, Magreta (il giovedì) e Formigine (il sabato). È necessario l’utilizzo della mascherina sia da parte degli operatori sia da parte dei clienti (dove non sia assicurato il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro); l’uso dei guanti “usa e getta” per l’acquisto di alimenti, bevande o per toccare capi di abbigliamento; la disinfezione delle mani tramite prodotti igienizzanti messi a disposizione della clientela. Per il mercato di piazza Camilla Ravera, gli accessi, presidiati dai Volontari della Sicurezza, saranno contingentati a 300 persone. Sono previste corsie a senso unico, con ingresso dal lato del Centro Educazione Ambientale e tre uscite.