Home Modena Attività estive, Modena pronta a partire l’8 giugno

Attività estive, Modena pronta a partire l’8 giugno

Dall’8 giugno possono prendere il via le attività estive per bambini e ragazzi, in regola con le disposizioni indicate dalle linee nazionali e il Protocollo regionale appena uscito. Il settore Servizi educativi del Comune, che da tempo lavora insieme ai gestori e in stretto contatto con la Regione, non si è fatto trovare impreparato avendo predisposto una serie di azioni per supportare tutto il sistema dell’offerta estiva raccolta in RiusciaMO Insieme.

RiusciaMO Insieme è infatti il complesso delle attività ludico ricreative estive per bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni concordate con i gestori del territorio per garantire occasioni di divertimento ai bambini e un sostegno alle famiglie nel rispetto delle misure anti Covid-19. L’elenco delle proposte, autorizzate dall’amministrazione, sarà continuamente aggiornato in una sezione dedicata del sito Internet del settore (www.comune.modena.it/istruzione) dove saranno consultabili bandi, materiali, protocolli da osservare per lo svolgimento delle attività e anche il fac simile del Patto di responsabilità reciproca tra il gestore e le famiglie.

Tra polisportive e palestre, fattorie e agriturismi, cooperative sociali e gestori di servizi educativi sono già una trentina i gestori pronti a rimettersi in gioco con progetti e proposte che rispondono a nuovi criteri. Le attività si svolgeranno per lo più all’aperto, nel rispetto del distanziamento interpersonale e a piccoli gruppi, con un rapporto numerico ridotto tra educatori e bambini definito in base alla fascia d’età dei bambini; attenzione particolare sarà dedicata agli aspetti igienici e di educazione alla salute, al momento del pasto, alla modulazione degli arrivi, all’accesso delle famiglie all’area ed è previsto un triage all’ingresso per bambini e operatori che saranno appositamente formati.

“Davanti alla richiesta di attività estive espressa dalle famiglie, di fronte alla disponibilità di tanti gestori e con attenzione particolare al forte bisogno di occasioni di socialità dei bambini dopo mesi di isolamento – afferma l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi – il Comune non poteva e non voleva tirarsi indietro. Anzi, abbiamo scelto di essere punto di riferimento per l’offerta, agendo come cabina di regia di un sistema estivo accogliente e inclusivo, oltre che rispettoso delle disposizioni anti-Covid. Ci siamo adoperati per creare le condizioni per partire al più presto: stanno uscendo in queste ore diversi bandi per agevolare gestori e famiglie; stiamo lavorando per snellire le procedure autorizzative ai gestori in regola con le disposizioni”.

 

DAI GESTORI AI VOUCHER PER LE FAMIGLIE

Sul versante delle azioni promosse dal Comune di Modena per sostenere l’offerta estiva di RiusciaMO Insieme che, secondo le ultimissime indicazioni regionali potrà partire già dall’8 giugno, sui siti dell’ente sono in corso di pubblicazione  avvisi pubblici e materiali utili.
Innanzitutto, vengono prorogati i termini per la presentazione delle domande per l’iscrizione all’elenco dei soggetti gestori aderenti al progetto regionale Conciliazione vita-lavoro, in modo che i gestori possano integrare le proposte ma anche ampliare l’offerta. I gestori che hanno già presentato domanda entro il 30.03.20 per l’adesione al “Progetto Conciliazione vita-lavoro” dovranno fin da ora e prima possibile  inviare tramite Pec (casellaistituzionale049@cert.comune.modena.it), la “Dichiarazione su possesso dei requisiti e progetto organizzativo” allegata al Protocollo regionale debitamente compilata in modo da completare l’iter con celerità.
Il Comune, completata l’istruttoria delle domande ricevute, aggiornerà sul proprio sito l’elenco dei soggetti gestori che rispettano i criteri previsti. Le famiglie dei bambini e ragazzi che si iscriveranno nei centri estivi compresi nell’elenco potranno presentare domanda per l’assegnazione del contributo sulla retta di frequenza previsto dal progetto regionale. In uscita, infatti, anche il bando rivolto alle famiglie per l’ottenimento del voucher regionale del valore di 84 euro a parziale o totale copertura del costo di una settimana di attività estiva, replicabile sino a quattro settimane per ogni figlio. Il contributo è inoltre cumulabile con il voucher baby sitter disposto dal Governo che potrà essere speso anche per i centri estivi.
Sarà inoltre pubblicato a breve l’avviso per i gestori accreditati finalizzato a mettere a disposizione educatori in appoggio all’accoglienza dei bambini disabili nelle attività estive.
Riapre, inoltre, l’avviso pubblico per l’assegnazione di sedi scolastiche nel periodo estivo ai gestori di attività estive che aderiscono al progetto Consiliazione vita-lavoro e ai soggetti autorizzati al funzionamento di un servizio nido d’infanzia che intendono svolgere attività estive. I locali interessati sono quelli di proprietà comunale (nidi e scuole d’infanzia comunali e scuole degli Istituti comprensivi), compatibilmente con la disponibilità delle stesse e con le attività estive, anche di manutenzione già programmate e previa verifica con i dirigenti scolastici. Per l’utilizzo di tali locali la Giunta ha infine approvato l’abbattimento del contributo settimanale per le spese di utenze per aiutare i gestori già impegnati a sostenere maggiori costi per sanificazione e dispositivi di protezione.
Tutta la modulistica relativa agli avvisi pubblici può essere scaricata dal sito internet del Comune di Modena, all’interno della pagina informativa dedicata all’indirizzo www.comune.modena.it/istruzione.