Home Appennino Bolognese Unione Appennino bolognese: solidarietà nei confronti dei lavoratori Fiac

Unione Appennino bolognese: solidarietà nei confronti dei lavoratori Fiac

I sindaci dell’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese manifestano la loro solidarietà nei confronti dei lavoratori dell’azienda Fiac di Pontecchio Marconi, che in questi giorni sono stati informati della volontà dell’azienda svedese, proprietaria dello stabilimento, di trasferire le attività produttive di Pontecchio Marconi a Venaria Reale, in Piemonte.

Molti dei circa 200 lavoratori infatti risiedono nei comuni confinanti, come Monzuno e Marzabotto, ed è forte la preoccupazione che gli amministratori esprimono per il destino di molte decine di famiglie, in un momento oltre tutto già di per sé difficile per la pandemia.

I sindaci chiedono a Regione Emilia-Romagna e Governo centrale di sostenere la posizione dei lavoratori, in una vertenza con l’azienda che si annuncia decisiva per il destino economico dell’Appennino bolognese e si dicono disponibili a ogni confronto per scongiurare la perdita di questi preziosi posti di lavoro.