Home Bassa reggiana Novellara: richiede insistentemente l’intervento dei carabinieri e si procura una denuncia

Novellara: richiede insistentemente l’intervento dei carabinieri e si procura una denuncia

In piena notte si è attaccato al clacson dell’auto per attirare l’attenzione del padre della sua ex compagna, disturbando l’intero vicinato. E’ successo a Novellara attorno alla metà di maggio. Era circa mezzanotte quanto l’uomo, poi identificato in un 49enne di Bagnolo in Piano, si è recato sotto casa dell’ex suocero cercando in ogni modo di ottenere la sua attenzione, forse per ottenere chiarimenti circa la separazione dalla sua compagna. Non avendo ottenuto risposte ha chiamando insistentemente la Centrale Operativa dei Carabinieri di Guastalla, richiedendo un urgente controllo delle armi di cui il padre della ex è in possesso, asserendo irregolarità nella detenzione che avrebbero certamente messo a repentaglio la sicurezza dei suoi figli.

I militari della Stazione di Fabbrico, che hanno raggiunto immediatamente il comune limitrofo proprio in ragione della gravità di quanto segnalato dall’uomo, entrati in casa del novellarese, hanno però accertato l’assoluta regolarità delle armi da lui detenute e l’insussistenza di qualsiasi situazione di pericolo verso terzi. Per questo motivo, i Carabinieri della Stazione di Novellara, una volta raccolti tutti gli elementi indiziari, compresi quelli ricevuti dai colleghi di Fabbrico intervenuti nell’immediatezza dei fatti, nei giorni scorsi hanno formalizzato a carico del 49enne di Bagnolo in Piano una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia, dinanzi alla quale dovrà ora rispondere dei reato di disturbo della quiete e del riposo delle persone e di procurato allarme.