Home Economia Maranello in Comune: “Il commercio ha bisogno di sostegno”

Maranello in Comune: “Il commercio ha bisogno di sostegno”

Il rilancio dell’economia locale dovrebbe dare, nei prossimi mesi, maggior supporto al commercio cittadino di Maranello. La gestione del territorio è evidentemente penalizzante per una piccola porzione di commercianti che si vedono costretti dentro spazi angusti. La piazza ha due velocità e troppo traffico.

Maranello in Comune pone una riflessione, già parte del proprio programma elettorale che, oggi, dopo l’emergenza virale, assume maggior rilievo. Il commercio ha bisogno di sostegno. Se guardiamo la piazza cittadina allora riteniamo necessario un ripensamento veloce e di immediata applicazione in via sperimentale, che possa equilibrare tutte le attività commerciali.

Riteniamo sia fondamentale annullare il costo di occupazione di suolo pubblico per tutti i commercianti del territorio cittadino; successivamente poi, in via sperimentale appunto, crediamo sia fondamentale per Piazza Libertà e parte di via Carlo Stradi adottare un solo senso di marcia per gli autoveicoli che intendono accedere alla piazza. L’obiettivo è evidentemente quello di ridurre ad una sola corsia la parte utile di via Carlo Stradi che costeggia la piazza. In questo modo i commercianti potranno occupare una porzione di suolo pubblico che potrebbe consentire loro un commercio più agile e favorevole verso la stagione estiva, riducendo probabilmente anche i disagi causati dalle normative COVID in materia di sicurezza e accoglienza del cliente.

Se riteniamo utile agire con celerità per una proposta di sperimentazione in Via Carlo Stradi e Piazza Libertà, riteniamo anche utile un confronto per studiare modi utili ad agevolare tutti i commercianti del territorio cittadino.

L’indicazione che suggeriamo al Sindaco Zironi e alla maggioranza che lo sostiene, non è una pretesa. La nostra speranza è che in questa fase post-emergenziale, per aiutare e sostenere in modo concreto ed immediato i commercianti, ci sia disponibilità al dialogo ed al confronto. La piazza di Maranello oggi ha due velocità e due aspetti diversi che vanno equiparati, così come il resto del territorio.

 

(La segreteria di Maranello in Comune)