Home Modena Ai Musei civici di Modena penultimo weekend per “Anni molto animati”

Ai Musei civici di Modena penultimo weekend per “Anni molto animati”

Penultimo weekend, la mostra chiude il 28 giugno, per visitare gratuitamente e in sicurezza la mostra “Anni molto animati. Carosello, SuperGulp! Comix” sulla scuola modenese di fumetto e animazione, allestita ai Musei civici al terzo piano di Palazzo dei Musei di Modena in largo Sant’Agostino. L’esposizione si è arricchita di un nuovo pezzo, per espresso desiderio di Guido De Maria, uno dei protagonisti della mostra. Si tratta della sua personale Cinepresa 35mm Arriflex con zoom Angenieux 25-250. Collocata nella prima sezione, in cui si dà conto delle attrezzature tecniche impiegate per la creazione e la ripresa di spot animati e dal vivo.

Con quella cinepresa De Maria ha girato centinaia di caroselli e spot pubblicitari, molti ancora nella memoria di tutti. Si va dai caroselli per la Cera Grey con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, a quelli dei detersivi e prodotti di pulizia con gli intramontabili tormentoni “Baleno e lavoro meno” e “ i piatti ti – ti, i piatti ti – ti, con Nelsen piatti li vuol lavare lui” ( un ritmo, quello del “ti – ti” che richiama quello della sigla di SuperGulp con “i fumetti-ti” in tv: l’autore del jingle è infatti lo stesso Franco Godi). Vi sono poi gli spot anni 70 delle ceramiche Piemme coi bambini, fiori e colombi, poi quelli delle ceramiche Atlas e Ragno, fino a quelli della “camicia coi baffi” con Maurizio Costanzo. Tanti spot realizzati tra il 1968 e gli anni 80 (quando dalla bolognese Vimder film De Maria si sposta a Modena dove fonda la Playvision, a fianco alla Playcomics di Bonvi) che danno conto della sua creatività che va oltre l’animazione e i fumetti in tv, pur intrecciandosi con questa in forme spesso curiose e originali.

I Musei Civici, con le raccolte e le mostre in corso (oltre ad “Anni molto animati”, anche “Storie d’Egitto”) sono aperti da venerdì a domenica dalle 19 alle 23 con le regole di sicurezza sanitaria, tra cui la richiesta di prenotazione, il contingentamento degli accessi e l’obbligo di indossare le mascherine. Possono entrare 10 visitatori ogni 30 minuti, con mascherina. È richiesta la prenotazione telefonica (Infopoint tel. 059 2033125; dalle 9.30 alle 12.30); o via e-mail (palazzo.musei@comune.modena.it), a cui dovrà seguire conferma. Le persone che arrivassero senza prenotazione potranno accedere nei diversi turni soltanto se i presenti saranno meno di dieci, numero massimo di presenze consentito. Informazioni online (www.museicivici.modena.it).