Home Reggio Emilia Mediazione civile: consulenza e informazioni gratuite per la risoluzione bonaria dei conflitti...

Mediazione civile: consulenza e informazioni gratuite per la risoluzione bonaria dei conflitti presso lo sportello del Tribunale di Reggio Emilia

Uscire dalla logica del conflitto per evitare lo scontro le parti. Questo l’obiettivo dello sportello dell’Organismo di Mediazione civile attivo a Reggio Emilia, presso il Tribunale.

Dell’attività di mediazione si è parlato nel corso di un seminario webinar, organizzato dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia, in cui si sono messi in evidenza i vantaggi di ricomporre un contrasto o di raggiungere un accordo bonario.

“E’ necessario cambiare l’atteggiamento culturale che porta al conflitto – spiega l’avv. Massimo Romolotti, mediatore civile e commerciale e coordinatore dell’Organismo di Mediazione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia – l’inizio di una causa è spesso dettato da rabbia, desiderio di vendetta e di rivalsa, ma ben presto le parti si rendono conto della lentezza e della farraginosità di un processo e dei costi eccessivi da sostenere per arrivare a sentenza”.

La mediazione diventa una forma di giustizia complementare a cui i giudici demandano sempre più di frequente, anche per evitare di appesantire di cause i Tribunali e dilatare i tempi di giudizio. Il conflitto quindi può diventare un’opportunità che l’Italia, dall’entrata in vigore del Dgls 28/2010, ha saputo cogliere.

Fonti del Parlamento Europeo attestano che la mediazione nella risoluzione dei conflitti nel nostro paese è utilizzata sei volte di più che nei restanti paesi europei. Gli ultimi dati relativi al 2018 registrano un numero eccezionale di alternative sentence resolution: gli organismi accreditati hanno seguito ben 151.923 mediazioni che hanno portato 20.965 accordi, con una percentuale di successo pari al 14%.

Sono molti i vantaggi derivanti dall’intraprendere la strada della mediazione, a cominciare dall’individuazione di una soluzione costruttiva che porta benefici ad entrambe le parti, preservando così la relazione anche nel futuro. “Per questi motivi è particolarmente importante affidarsi a un avvocato competente che conosca le procedure corrette per ottenere il migliore risultato possibile” precisa l’avv. Nicola Manenti, mediatore e consigliere dell’Organismo di Mediazione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia.

“E’ senza dubbio strategica la figura dell’avvocato mediatore il quale, oltre ad avere competenze tecniche specifiche, deve avere anche una buona capacità di comunicazione, efficace per favorire l’empatia e l’accordo tra le parti” sottolinea l’avv. Ida Erica Fuggetta, mediatrice e referente della Sezione di Mediazione familiare dell’Organismo di Mediazione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia.

Uno strumento efficace, dunque, a cui dare ulteriore impulso, soprattutto alla luce dei recenti provvedimenti legislativi che prevedono il ricorso obbligatorio alla mediazione per tutte le obbligazioni contrattuali non onorate a causa delle misure anti-Covid.

“Per dare ulteriore impulso alla mediazione occorre istituire un vero e proprio percorso di studi e di laurea, formare i praticanti avvocati e i giudici alla conduzione della mediazione tra le parti, quindi istituire la figura dei giudici mediatori, già presente in circa 20 paesi europei, e introdurre la mediazione nell’ambito del procedimento amministrativo” suggerisce l’avv. Alberto Calcagno, mediatore e formatore del Foro di Genova.

Nelle conclusioni, la presidente avv. Celestina Tinelli, ha ricordato alla platea virtuale di oltre 130 partecipanti che l’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia ha aderito a “Il Manifesto della Giustizia Complementare alla Giurisdizione” redatto dal gruppo di esperti del Tavolo sulle procedure stragiudiziali in materia civile e commerciale, istituito presso il Ministero della Giustizia.

“La mediazione civile e commerciale e la negoziazione hanno contribuito a ridurre il contenzioso giudiziale, rivelando tutta la loro potente efficacia per arrivare a una soluzione tempestiva e conveniente per cittadini e imprese, associazioni e pubblica amministrazione – ha evidenziato la presidente, avv. Tinelli – soprattutto in questo difficile tempo di emergenza, in cui abbiamo assistito a un inevitabile rallentamento dell’operatività del sistema giustizia, la mediazione ha contribuito a risolvere molte situazioni e ha aiutato a contenere la conflittualità sociale”.