Home Cronaca Continuano nel reggiano i controlli straordinari per un ferragosto sicuro

Continuano nel reggiano i controlli straordinari per un ferragosto sicuro

Se i primi servizi sono stati incentrati sulle verifiche di quanti fossero regolarmente ottemperanti agli obblighi sulla permanenza domiciliare a seguito di provvedimenti giudiziari, ora i servizi si sono concentrati sui passeggeri in arrivo a Reggio Emilia a bordo di corriere o autobus.

Mercoledì 5 agosto, con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga Victor del Comando Polizia Locale dell’Unione Montana Comuni dell’Appenino Reggiano, gli agenti della Polizia di Stato hanno concentrato la loro attività nel Piazzale Europa ed ha portato ai seguenti risultati:

  • 64 persone controllate appena scese dai mezzi pubblici;
  • 2 stranieri condotti in Questura per accertamenti sulla loro identità;
  • 1 straniero denunciato all’Autorità per rifiuto di fornire le generalità, false dichiarazioni sull’identità personale e resistenza a Pubblico Ufficiale;
  • 2 provvedimenti di avviso orale ex Legge 159/2011 – art 3- nei confronti di due cittadini italiani classe 1986 – 1974 residenti in città che risultavano essere stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per reati contro il patrimonio e sugli stupefacenti;
  • 2 provvedimenti di avviso orale ex Legge 159/2011 – art 3- nei confronti di due cittadini stranieri classe 1983 – 1979 domiciliati in città che risultavano essere stati denunciati all’Autorità per reati contro il patrimonio e sugli stupefacenti.

Durante i controlli gli agenti hanno rinvenuto sostanza stupefacente sottoposta a sequestro a carico di ignoti: ovvero un involucro di cellophane nascosto nella siepe contenente numerose “barrette” di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso complessivo di gr 6,10 grammi netti e un involucro di cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso di 2,62 gr. lordi fiutata dal cane Victor all’interno di un’auto in sosta lasciata aperta dal proprietario.