Home Appuntamenti Fiorano: Festa della Beata Vergine del Castello

Fiorano: Festa della Beata Vergine del Castello

L’8 settembre, natività di Maria, a Fiorano Modenese si festeggia da secoli la Beata Vergine del Castello, affresco conservato nel Santuario sul colle, a cui sono attribuiti eventi miracolosi. Quest’anno la Festa, a causa delle restrizioni anticovid, si svolgerà con un programma adattato alle esigenze di prevenzione del contagio. Non ci sarà la pesca di beneficenza, sostituita dalla libera sottoscrizione a premi, non ci saranno i fuochi d’artificio, non ci sarà il lunapark, ma solo le bancarelle in centro.

Sono confermate tutte le celebrazioni religiose, organizzate in sicurezza, a cui si aggiungono il mercato in piazza Ciro Menotti e lo spettacolo di danza ‘Sonido Flamenco’ al parco XXV Aprile, con le allieve del maestro Rossano Tosi (Dancing Time Libertas di Fiorano). Iniziativa organizzata in collaborazione col Comune di Fiorano Modenese, Gi.Pi Eventi e Bar H.

La Festa dell’8 settembre inizierà, come da tradizione, alle ore 5 con la messa dei Fioranesi celebrata dal parroco don Antonio Lumare, a cui seguiranno altre messe, una ogni ora fino a quella solenne delle ore 11, celebrata dal vicario generale della diocesi don Giuliano Gazzetti, per poi riprendere alle 16.30 secondo il Vetus Ordo da don Giorgio Bellei, parroco dello Spirito Santo, Modena e alle ore 18.30 da mons. Lino Pizzi, vescovo emerito di Forlì-Bertinoro.

Le celebrazioni si svolgeranno tutte all’esterno della Basilica. L’accesso nella chiesa sarà normato secondo percorsi definiti e segnalati per evitare assembramenti. Piazzale Giovanni Paolo II resta chiuso alle auto. Dal centro è possibile usufruire di un servizio di navetta che conduce al Santuario

Per garantire lo svolgimento della Festa, martedì nel territorio del comune di Fiorano Modenese vengono istituite limitazioni alla circolazione stradale. Dalle 7 alle 24 saranno chiuse via Andrea Doria dall’intersezione con via Silvio Pellico all’intersezione con via Antonio Gramsci; via Silvio Pellico dall’intersezione con via Manin a via Andrea Doria. E’ istituito il doppio senso di marcia da via Mazzini intersezione via Manin per i residenti e obbligo di svolta a destra verso via Manin e divieto di svolta a sinistra verso via Doria;  nella strada di collegamento tra via Silvio Pellico e via Della Vittoria è previsto il divieto di transito e il divieto di sosta con rimozione forzata così come in piazza Martiri Partigiani Fioranesi. Via Messori sarà chiusa da via Santa Caterina a via Gramsci così come via Vittorio Veneto dall’intersezione con via Santuario, via Gramsci all’altezza municipio. Via Gramsci sarà chiusa da via Manin a via Vittorio Veneto. Il tratto di strada fi via Gramsci da via Vittorio Veneto a via Manin diventa doppio senso di marcia per i veicoli autorizzati a recarsi al Santuario;  via Santuario sarà chiusa al transito eccetto per i veicoli navetta e i mezzi di soccorso, dalle ore 4.00 alle 24.00;  nella stessa via è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata dall’intersezione con via Vittorio Veneto a via del Ruvinello. Infine via del Ruvinello sarà chiusa con divieto di transito (eccetto residenti e mezzi di soccorso) fino ai confini con il comune di Sassuolo.