Home Ambiente Scandiano, TARI ridotta per fasce svantaggiate: consiglio comunale unanime

Scandiano, TARI ridotta per fasce svantaggiate: consiglio comunale unanime

Nuove riduzioni sulla TARI dei cittadini di Scandiano sono state decise, con voto unanime su proposta della Giunta, nel consiglio comunale del 30 settembre scorso.

Dopo aver concesso contributi finalizzati al pagamento della Tassa Rifiuti a favore delle imprese (le cosiddette Utenze Non Domestiche) duramente colpite dalle conseguenze della pandemia, il Comune ha allargato i vantaggi alle utenze domestiche disagiate.

“Il provvedimento in questione – hanno spiegato il sindaco Matteo Nasciuti e l’assessore al bilancio Elisabetta Leonardi – risponde alla necessità di trovare strumenti per aiutare le famiglie in questo periodo difficile e incerto, anche da un punto di vista economico. Era necessario farlo a partire dalle fasce più svantaggiate, che naturalmente sono quelle più in sofferenza, e dalle imprese che hanno bisogno di ossigeno per ripartire”.

Utenze  domestiche economicamente svantaggiate, che hanno diritto ai benefit, sono quelle  in possesso delle condizioni per l’ammissione al bonus sociale – SGATE –  ossia   i buoni per la fornitura di energia elettrica / gas / servizio idrico integrato.

L’agevolazione TARI è quindi riconosciuta in relazione ad una sola utenza ad uso domestico per nuclei familiari che hanno i seguenti requisiti :

a) nucleo familiare con attestazione dell’ISEE,  in corso di validità,  non superiore a 8.265,00 euro ;

b) solo i nuclei familiari con 4 o più figli fiscalmente a carico hanno accesso al bonus anche con un ISEE, in corso di validità,  non superiore a 20.000,00 euro;

c)nucleo familiare del titolare di reddito di cittadinaza o di  pensione di cittadinanza con ISEE, in corso di validità,  la cui soglia può essere anche superiore a 8.265,00 euro;

I contribuenti dovranno essere in regola con il pagamento della Tassa rifiuti.

L’autocertificazione  dovrà  essere presentata entro il 31 dicembre 2020 utilizzando l’apposito modello messo a disposizione dall’ufficio tributi e scaricabile sul sito istituzionale del Comune , nella sez  modulistica- tributi-Tari.

La riduzione sarà concessa direttamente da Iren negli avvisi di pagamento .

Ai titolari delle  autocertificazioni presentate  entro il 31 dicembre 2020, in possesso dei requisiti richiesti, sarà concessa la riduzione nel primo  Avviso di pagamento di pagamento TARI  dell’anno 2021,  mentre per coloro che presenteranno tempestivamente l’autocertificazione entro il 20 OTTOBRE 2020, la riduzione sarà concessa nel secondo avviso di pagamento Tari del 2020 in scadenza il prossimo dicembre