Home Bassa reggiana Autista infedele “vampirizza” la cisterna aziendale. Denunciato a Brescello

Autista infedele “vampirizza” la cisterna aziendale. Denunciato a Brescello

Conduceva l’autocisterna carica del gasolio destinato ad un’azienda ma durante il tragitto ha ben pensato di “alleggerire” il carico di 50 litri di gasolio che ha nascosto sotto un cavalcavia posto lungo la SP62R con l’intento di recuperare le due taniche nottetempo. Durante le operazioni di recupero però la sua presenza sotto il cavalcavia è stata notata da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Brescello che hanno raggiunto l’uomo fermato prima che potesse allontanarsi con la sua autovettura.

Terminate le procedure di identificazione nel corso dell’ispezione veicolare i carabinieri nel vano del bagagliaio i carabinieri hanno rinvenuto due taniche da 25 litri l’una colme di gasolio. Cinquanta litri complessivi di gasolio la cui provenienza furtiva è stata successivamente ricondotta dai carabinieri d Brescello che hanno accertato essere stata asportata da un’autocisterna dell’azienda dove lavora l’uomo sottoposto a controlli. Per questi motivi i carabinieri della stazione di Brescello hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia un 46enne residente a Parma. All’uomo i carabinieri hanno quindi sequestrato le due taniche di gasolio per la successiva restituzione all’azienda derubata risultata per l’appunto essere quella dove lavora il dipendente “infedele”.

Ladro occasionale? Su quest’aspetto stanno ora convergendo le indagini dei carabinieri di Brescello per accertare e verificare se l’autista nel passato si sia reso responsabile di analoghe condotte delittuose, lavorando presso la ditta derubata da circa 4 anni.