Home Cinema La ceramica protagonista all’Ennesimo Film Festival. Troiane di Santamato vince il CDFA

La ceramica protagonista all’Ennesimo Film Festival. Troiane di Santamato vince il CDFA

Menzione Wannabe a There’s a tree on the sidewalk



Si è tenuta giovedì 1 luglio al Castello di Spezzano, all’interno della serata di apertura dell’Ennesimo film Festival, la premiazione dei vincitori della seconda edizione del Caesar Design Film Award, il premio nato dalla collaborazione fra Ceramiche Caesar e Ennesimo Film Festival per creare un ponte fra cinema, design e architettura.

«Per Caesar la collaborazione con Ennesimo Film Festival riveste una grande importanza – spiega Marco Chiletti, responsabile della promozione UK e membro della Giuria del CDFA – Per noi l’innovazione e la sperimentazione sono valori imprescindibili, non solo in ambito di prodotto ceramico ma anche nella ricerca di forme di comunicazione di avanguardia. Il cinema è sicuramente veicolo di linguaggi sempre nuovi e freschi, che ci stimolano e ci spingono a riflettere e migliorare. L’argomento della nostra call per la CDFA 2021 è stato Design For Living, con l’intento di ricevere spunti su come il design possa migliorare la vita delle persone, con un particolare riferimento anche alla situazione pandemica che stiamo vivendo. Le opere sottoposte ci hanno fatto confrontare con tematiche importanti, su tutte la sostenibilità, e con visioni interessanti del design, che dialoga con la Natura, diventa collante per le comunità, o fornisce risposte a emergenze sociali. A nome di Caesar desidero esprimere un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato, dall’organizzazione di EFF, ai giurati, gli studenti della giuria Wannabe designer e tutti i registi che hanno inviato le proprie opere».

La Giuria internazionale, composta da Marco Chiletti di Ceramiche Caesar, Vito Palmieri regista e docente al DAMS di Bologna, Stefano Maffei direttore del Polifactory di Milano, l’architetto Guglielmo Renzi e Ana Traverso- Krejcarek urbanista dell’High Line di New York ha deciso di premiare il corto Troiane di Stefano Santamato che racconta del recupero di 400 tronchi fra gli oltre 14 milioni di alberi abbattuti tra Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia nell’ottobre del 2018. Il film è stato premiato perché “riesce nel difficilissimo compito di raccontare un evento catastrofico e di trasformarlo in fatto spettacolare e vitale. Costruisce un rapporto emotivo forte e non scontato tra lo spettatore e il destino degli alberi di cui mostra il viaggio, favorendo una forte empatia con i veri protagonisti del documentario”. La Giuria ha poi assegnato una menzione speciale We are not Bad Kids di Ben Falk, presentato in anteprima mondiale al Caesar Design Film Award.

Fra i premiati anche il corto There’s a Tree on the Sidewalk di Jonathan Pinkhard e Adam McConnachie che ha vinto la Menzione Wannabe Designers assegnata dagli studenti frequentanti i corsi di Cinema e di Design del prodotto industriale dell’Università di Bologna e che erano già stati protagonsti durante la lectio magistralis Design Emergency tenuta da Paola Antonelli, senior curator del MoMa di New York. Gli studenti hanno premiato il corto sudafricano, première italiana, in quanto “il racconto, nella sua semplicità, riesce a narrare con malinconica ironia il drammatico strascico che lo sviluppo della città porta con sé, mettendo in evidenza il forte impatto umano sull’ambiente”.

«Siamo molto soddisfatti per la seconda edizione del CDFA – spiegano Federico Ferrari e Mirco Marmiroli – non solo per l’alta qualità dei corti e l’ottima partecipazione di pubblico quanto perché abbiamo portato, insieme a Ceramiche Caesar, all’attenzione del Distretto come la rinascita e la sperata fine di un momento che ha coinvolto tutti a livello globale può essere sostenuta anche dalla progettazione di un mondo nuovo, diverso, un mondo in cui tornare a vivere appunto in cui cinema, design e architettura possono guidare questa nuova rivoluzione di spazi comuni che deve essere fortemente legata al tema della sostenibilità».

Articolo precedenteVenerdì 16 luglio torna “Estate a Vignola”
Articolo successivoContinuano le aperture serali del Museo Civico di Modena nel weekend