Home Appennino Reggiano Introdotte nuove norme per ritirare i circa 5.500 volumi in dismissione da...

Introdotte nuove norme per ritirare i circa 5.500 volumi in dismissione da parte della Biblioteca Crovi di Castelnovo



Sta avendo riscontri molto elevati la scelta annunciata nei giorni scorsi della Biblioteca “Raffaele Crovi” a seguito di operazioni previste nell’ambito dello svecchiamento delle proprie raccolte, di mettere a disposizione delle persone interessate a ritirarli gratuitamente circa 5.500 volumi, tra cui scegliere le opere di proprio gradimento.

Riscontri che hanno portato a introdurre alcune ulteriori modalità per gestire gli accessi alla biblioteca in piena sicurezza. La visita al magazzino dove sono ospitati i volumi va prenotata chiamando la Biblioteca al numero 0522 610204, o scrivendo a biblioteca@comune.castelnovo-nemonti.re.it, sia per visionare che per ritirare i libri. È stato introdotto anche il limite massimo di 20 libri a persona, con la possibilità di tornare a distanza di un mese da una volta all’altra, per un massimo di tre volte a persona (quindi arrivando a 60 libri).

Gli elenchi dei volumi disponibili sono a disposizione sul sito del Comune di Castelnovo Monti e rimarranno pubblici per 90 giorni, periodo nel quale chi è interessato può segnalarsi, vedere il materiale nella sede della biblioteca e poterlo portare a casa propria.

La collezione in dismissione viene messa in visione del pubblico nelle giornate del lunedì (14.30 – 18), mercoledì (14.30 – 18) e sabato (9 – 12).
Le opere considerate da scartare dal patrimonio della biblioteca Crovi di Castelnovo resteranno comunque presenti e disponibili all’interno del catalogo interbibliotecario provinciale: i volumi scartati dunque non elimineranno alcuna opera in copia unica nell’ambito del sistema di prestito che quindi resteranno reperibili.

Per informazioni: Biblioteva Crovi tel. 0522 610204, biblioteca@comune.castelnovo-nemonti.re.it.
L’elenco dei volumi è disponibile sul sito del Comune di Castelnovo Monti.

Articolo precedentePavullo nel Frignano, ubriaco alla guida, senza patente e su un mezzo già sottoposto a fermo: denunciato
Articolo successivoL’edicola di via S. Caterina a Fiorano torna a prendere forma artistica nel weekend