Home Cronaca Minore autolesionista e aggressivo finisce nei guai a Reggio Emilia

Minore autolesionista e aggressivo finisce nei guai a Reggio Emilia



L’altra notte, nel quartiere Ospizio, un minore è sceso in strada armato di un coltello di oltre 20 cm, dopo essersi cagionato lesioni ferendosi alle mani e ai polsi, all’arrivo dei carabinieri allertati da alcuni passanti, si è scagliato contro i militari. Tanta era l’irruenza del giovane che i carabinieri, per renderlo inoffensivo, hanno dovuto utilizzare lo spray al peperoncino in dotazione.

Questa in sintesi la premessa dei fatti culminati con la denuncia di un 17enne residente nel reggiano che i militari della sezione radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia hanno inoltrato alla Procura della repubblica presso il tribunale per i Minorenni di Bologna con l’ipotesi di reato di porto abusivo di arma e resistenza a oltraggio a pubblico ufficiale.

Una vicenda che si è sviluppata in due momenti. Il primo quando il minore, sceso in strada brandendo un coltello da cucina della lunghezza di 22 cm (di cui 11 di lama) si cagionava lesioni alle mani e ai polsi. La condotta veniva segnalata al 112 dei carabinieri. Al loro arrivo il giovane, aderendo all’invito, posava a terra il coltello per poi andare ulteriormente in escandescenza scagliandosi contro i carabinieri. Solo l’utilizzo dello spray al peperoncino rendeva il giovane inoffensivo consentendo ai militari di bloccarlo e condurlo in ospedale per le cure del caso dove veniva trattenuto in osservazione per le lievi lesioni che si era cagionato. Alla luce della condotta tenuta il minore è stato quindi denunciato. Il coltello recuperato dai carabinieri è stato sequestrato.

 

Articolo precedentePnrr, Bonomi “Ci opporremo a chi vorrà intralciare riforme”
Articolo successivoFormigine: 1 anno e 8 mesi di detenzione domiciliare per maltrattamenti e lesioni personali