Home Ambiente Il movimento ambientalista Friday For Future Sassuolo riguardo allo sciopero globale indetto...

Il movimento ambientalista Friday For Future Sassuolo riguardo allo sciopero globale indetto per il 22 ottobre






“Dopo un lungo silenzio, fin troppo lungo, causato da questa tremenda pandemia che ha colpito tutti noi abbiamo deciso che non potevamo più rimanere zitti; le conseguenze del cambiamento climatico sono sempre più evidenti e pesanti nelle nostre vite: le gelate tardive, la siccità di questa estate, gli eventi climatici straordinariamente forti e tanto altro ancora. La cappa di smog che ci guarda tutte le mattine quando ci svegliamo e ci alziamo per andare a lavorare, studiare, incontrare i nostri cari è un monito e un ultimatum: non c’è più tempo per stare fermi.

Non c’è più tempo per stare zitti. Non c’è più tempo per procrastinare e lasciare agli altri il compito di cambiare le cose. Abbiamo la possibilità, e il dovere, di farci sentire, di rimboccarci le maniche e mettere a posto il casino che ci è stato lasciato e che noi stessi stiamo lasciando. È ritornata l’ora di informarsi e capire cosa accade intorno a noi, l’ora di prendere il mondo che abbiamo distrutto e rimetterlo a posto, l’ora di prendere i nostri cartelloni e protestare per le strade della nostra città, urlando a squarciagola che non c’è più tempo, e che non vogliamo più sentire storie e bugie.
Vi aspettiamo il 22 ottobre”.

(FridaysForFutureSassuolo)









Articolo precedentePrevisioni meteo Emilia Romagna, martedì 12 ottobre
Articolo successivo“Un parco di meraviglia. Mondi solidali che non ti aspetti” domenica prossima a Sassuolo