Home Vignola Vignola, rigenerazione stazione treni ed ex mercato ortofrutticolo: il 23 ottobre “Laboratorio...

Vignola, rigenerazione stazione treni ed ex mercato ortofrutticolo: il 23 ottobre “Laboratorio di idee”



Conclusa la raccolta dei questionari compilati, prosegue il percorso di partecipazione civica al progetto di rigenerazione della stazione dei treni e dell’ex mercato ortofrutticolo voluto dall’Amministrazione comunale di Vignola. La prossima tappa è il “Laboratorio di idee” programmato per sabato 23 ottobre, alle ore 10.00, presso la sede del Centro Età Libera di via Balestri 265, a Vignola. Nel confronto con facilitatori, esperti, tecnici e amministratori i cittadini potranno far conoscere le proprie idee e le proprie proposte per una nuova idea di mobilità sostenibile della città. Possono partecipare tutti gli interessati, indipendentemente dal fatto che abbiamo o meno preso parte alle tappe precedenti del percorso partecipativo.

L’incontro del 23 ottobre sarà anche l’occasione per conoscere l’opinione dei vignolesi sulle abitudini di spostamento e sui problemi della mobilità cittadina. Domenica scorsa, infatti, si è conclusa la fase di raccolta dei questionari aperti compilati dagli interessati. Sono stati compilati 461 questionari, la maggior parte online, ma alcune decine anche in formato cartaceo. Si passa ora alla fase di analisi del merito delle risposte date. Il risultato sarà reso noto nel corso della prima parte del “Laboratorio di idee”.

Si ricorda che il percorso di partecipazione ha l’obiettivo di progettare in modo condiviso il futuro della stazione dei treni e dell’area dell’ex mercato ortofrutticolo, mettendo al centro il tema della mobilità sostenibile. La valorizzazione della stazione può renderla la porta di ingresso della città e un polo per la mobilità sostenibile, arricchendola di dotazioni e servizi che incrementino l’interscambio, la socialità, l’accoglienza e la mobilità dolce. L’ex mercato ortofrutticolo potrà essere rigenerato integrando la sua funzione attuale di parcheggio con interventi di riqualificazione degli spazi, e potenziandolo con altre opportunità commerciali o di socialità.

Per partecipare al “Laboratorio di idee” è necessario il Green pass.

Articolo precedenteProgetto Pulcino dona un ecografo di ultimissima generazione al Reparto di Neonatologia dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia
Articolo successivoA Spilamberto ritrovata una fornace della seconda età del ferro