Home Bassa modenese Il nuovo Sindaco di Finale Emilia, Marco Poletti dopo la proclamazione

Il nuovo Sindaco di Finale Emilia, Marco Poletti dopo la proclamazione



Sono stati due giorni di forti emozioni. Ieri per il risultato elettorale che ci ha assegnato una vittoria così significativa. Oggi per la breve cerimonia con cui sono stato proclamato sindaco del Comune di Finale Emilia.

Sarò sicuramente banale, ma lo dico con grande sincerità: sarò il sindaco di tutti coloro che vivono, abitano e lavorano nel nostro comune.

Mi adopererò perché tutti abbiano risposte ai loro quesiti, anche se non posso garantire che tutti ne saranno soddisfatti. Come non tutti potranno essere soddisfatti di come governeremo. Posso però assicurare che lo faremo con grande trasparenza e con l’unico obiettivo di fare il bene della nostra comunità.

Voglio ringraziare di cuore i 3634 cittadini che mi hanno votato, in particolare quelli che non erano fermamente convinti ma alla fine hanno deciso di mettere comunque una croce sul mio nome.

La considero una cambiale sulla fiducia che onorerò con il lavoro mio e della giunta che presto comunicherò.

Un grande grazie lo devo dire, poi, a tutta la squadra che mi ha sostenuto in questa lunga campagna elettorale, i 61 candidati consiglieri con le loro famiglie, lo staff, Simone Silvestri, coordinatore PD Area Nord e l’amica Palma Costi, sempre al mio fianco in questo lungo percorso.

Adesso, al lavoro perché le cose da fare sono davvero tante.

E le faremo insieme alla giunta, ai neo-consiglieri comunali – a proposito, un in bocca al lupo agli eletti di tutte le liste. Sono certo che si adopereranno con grande impegno, tanto chi è in maggioranza quanto chi è all’opposizione, per il bene della nostra comunità – e, soprattutto, ai dipendenti comunali che rappresentano una risorsa da valorizzare e che, sono sicuro, non si tireranno indietro di fronte alle sfide che dovremo affrontare.

Marco Poletti

 

Articolo precedenteI grandi autori a Castelnovo Sotto con “Giallo in Rocca”. Si comincia venerdì con Matteo Cilenti
Articolo successivoOrtopedia pediatrica, il Meyer di Firenze e il Rizzoli di Bologna si alleano per la salute dei bambini