Home Bassa reggiana Al via la prelazione per gli abbonamenti della stagione 2021-2022 del Teatro...

Al via la prelazione per gli abbonamenti della stagione 2021-2022 del Teatro Ruggeri di Guastalla



Dopo la sospensione delle attività teatrali, particolarmente dolorosa per il mondo dello spettacolo e della cultura, a causa alla pandemia, il Teatro comunale di Guastalla riapre con entusiasmo nell’attesa di poter incontrare i propri spettatori. Grazie all’attuale normativa, sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti applicando la prelazione per i vecchi abbonati, che potranno confermare e rinnovare il loro abbonamento a partire da giovedì 21 ottobre.

 

LA NUOVA STAGIONE DI PROSA

La programmazione abbraccerà per tradizione più generi: prosa, rassegna jazz, danza, con proposte sia in abbonamento che fuori.

Al Teatro Ruggeri andranno in scena, nel rispetto delle programmazioni culturali precedenti, attori fra i più noti del panorama teatrale nazionale tra cui: Pino Micol, Umberto Orsini, Franco Branciaroli, Maria Amelia Monti, Marina Massironi, Elio Belisari (ex Storie Tese), Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Ambra Angiolini, Pino Insegno per citarne alcuni.

La logica della programmazione evidenzia la presenza di compagnie di qualità capaci di rappresentare temi sia classici che contemporanei, in un gioco di equilibri che coniuga e alterna spettacoli impegnati a rappresentazioni più ironiche e leggere con parentesi tra prosa e musica, come Elio che narrerà Enzo Jannacci e un omaggio a Franco Battiato condotto dal suo tastierista, amico storico, Angelo Privitera.

  • DA GIOVEDI’ 21 OTTOBRE  A SABATO 6 NOVEMBRE dalle ore 8.30 alle 13.00 conferma abbonamenti 
  • DA LUNEDI’  8 NOVEMBRE  A SABATO 13 NOVEMBRE dalle ore 8.30 alle 13.00 sottoscrizione nuovi abbonamenti

Per info tel. : 0522-839756-61-57

Articolo precedenteImmobili e bonus fiscali 2021: il 22 ottobre a Modena la guida pratica alle agevolazioni fiscali per interventi di rigenerazione
Articolo successivoCasalgrande: panchine arcobaleno per dire No alle discriminazioni