Home Politica Nazione Futura Sassuolo promuove il “Comitato No cannabis legale”

Nazione Futura Sassuolo promuove il “Comitato No cannabis legale”






Con la consegna alla Corte di Cassazione delle firme necessarie per il referendum sulla legalizzazione della cannabis, inizierà l’iter per la verifica delle firme e la successiva calendarizzazione del referendum che dovrebbe avvenire nel 2022.

Per sostenere l’area del “NO”, è nato il “Comitato No cannabis legale”, promosso dalle associazioni Nazione Futura e Italia Comunità con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione, in particolare i giovani, sui motivi del no al referendum sulla legalizzazione della cannabis.

Il Comitato è stato presentato ieri in un evento a Roma lunedì 8 novembre alla presenza dei rappresentanti dei partiti di centrodestra e si impegnerà nei prossimi mesi nell’organizzazione di iniziative, convegni e attività sui territori.

«Come Circolo territoriale abbiamo aderito convintamente al Comitato e stiamo lavorando a iniziative locali con l’obiettivo far conoscere un tema importante, spesso soggetto a banalizzazioni e strumentalizzazioni, che investe soprattutto i più giovani» spiega Simone Zanin, responsabile territoriale di Nazione Futura per l’area sud della provincia di Modena «Per far questo, è essenziale la collaborazione con le realtà giovanili più attive, affini alla nostra posizione sulle droghe, come Gioventù Nazionale, e il coinvolgimento di associazioni che operano da tempo in questo ambito. Non si tratta di proibizionismo, bensì di discutere su un tema attuale e complesso, sia nell’ottica del referendum sia per dare consapevolezza ai ragazzi e ai genitori. Più di tutto è necessario sfatare certi miti costruiti per giustificare il permissivismo sul quale un’area politica ha costruito parte del consenso».









Articolo precedenteSuccesso alla Casa del Cinema di Roma per “L’Incanto e la Delizia”
Articolo successivo“Pinocchio – Il paese dei balocchi” lo spettacolo di Babilonia Teatri e Gli Amici di Luca a Madrid e Valencia