Home Formigine Persone affette da demenza, ecco i farmacisti ‘amici’ dei pazienti con deficit...

Persone affette da demenza, ecco i farmacisti ‘amici’ dei pazienti con deficit cognitivi





Una comunità amica e sensibile nei confronti delle persone con deficit cognitivo e dei loro famigliari. E’ uno degli obiettivi del percorso formativo per i farmacisti di Formigine e Maranello dedicato al tema delle demenze, conclusosi questa settimana.

Ieri mattina, presso la Sala Conferenze del Comune di Formigine, i soggetti promotori del progetto ‘Dementia Friendly Community’ (DFC) – Federfarma, Azienda USL di Modena, Unione di Comuni del Distretto Ceramico e AsssDE (Associazione Sostegno Demenze) – hanno rilasciato ai farmacisti l’attestato di partecipazione. Inoltre, è stato consegnato a Federfarma, in segno di riconoscimento dell’impegno assunto, una vetrofania da apporre sulle vetrine delle farmacie aderenti, che le contraddistinguerà come ‘amiche delle persone con demenza e dei loro famigliari’. Federfarma ha aderito in maniera attiva al progetto realizzando anche un gadget ad hoc: un portapillole che sarà distribuito presso le farmacie aderenti.

La frequenza da parte dei farmacisti – 13 quelli coinvolti in rappresentanza di 4 farmacie di Formigine e 4 di Maranello – è stata attiva e partecipata, attenta ai contenuti proposti riferiti sia alla rete dei servizi socio-sanitari presenti sul territorio che alle strategie adottabili per aiutare ed accogliere le persone che manifestano disturbi cognitivi. In particolare, il corso ha fornito alcuni suggerimenti su come riconoscere ed intercettare i primi segnali di disturbi cognitivi, come comunicare in modo efficace ed empatico con la persona con demenza senza farla sentire umiliata o confusa, come aiutarla nell’organizzazione e semplificazione dei piani terapeutici o delle visite, come rendere più fruibile l’orientamento all’interno della farmacia e come favorire l’accesso ai servizi sia sanitari che sociali del territorio.

Il Comune di Formigine, individuato dall’Unione come primo territorio – anche in Emilia-Romagna – in cui sperimentare l’avvio del progetto, aveva ottenuto già nel 2020 la certificazione ‘DFC-Formigine’ da parte della Federazione Alzheimer Italia.

A seguire, grazie alla realizzazione di alcune specifiche attività di sensibilizzazione organizzate a livello locale, anche il Comune di Maranello ha ricevuto il riconoscimento di comunità amica della demenza e può vantare a sua volta la certificazione DFC-Maranello.

“Formigine ha colto la sfida di essere comune capofila per questo progetto condiviso con Azienda USL di Modena e AsssDE Demenze – dichiara l’Assessora per Formigine Città Inclusiva, Roberta Zanni -. Dopo una prima fase di formazione, si realizzeranno azioni che consentiranno d’incidere positivamente, sia a livello culturale (attraverso campagne di sensibilizzazione) sia a livello più concreto, nell’aiutare le persone con demenza ad affrontare la vita quotidiana; cercando anche di attivare un percorso di prevenzione per favorire l’invecchiamento positivo”.

“Aderire a questo progetto significa assumersi il compito di diffondere valori socioculturali nei quali crediamo fortemente – spiega Daniela Ottolini, Assessora al Welfare di Maranello -. Significa coinvolgere sempre di più la collettività riguardo alle persone affette da demenza e ai loro caregiver, la cui quotidianità dipende innanzitutto dalla qualità delle loro relazioni all’interno delle nostre comunità. L’obiettivo è far sì che queste persone possano sentirsi accolte e protette in ogni situazione dai loro stessi concittadini, senza essere mai giudicate”.

“Desidero ringraziare sentitamente i colleghi che hanno scelto di aderire a questo progetto  – aggiunge Silvana Casale, presidente di Federfarma Modena – :è stato e sarà un impegno importante, ma l’accoglienza degli utenti che si rivolgono a noi rientra nella mission della nostra professione, che vuole essere presidio della salute nelle nostre comunità”.

“La formazione appena conclusa è un altro tassello inserito nel progetto ‘Dementia Community Friendly’ per i comuni di Formigine e Maranello – conclude Federica Ronchetti, Direttore del Distretto Sanitario di Sassuolo -. Un ringraziamento va ai farmacisti del territorio per la sensibilità, l’attenzione e la numerosa partecipazione”.









Articolo precedenteFino a 300€ per famiglie carpigiane in difficoltà o con Isee sotto 15mila
Articolo successivoVittime di Nassiriya, il Sindaco di Modena: “Impegno contro i terrorismi”