Home Appuntamenti “Come il Nord ha aperto le porte alla mafia”: il 4 dicembre...

“Come il Nord ha aperto le porte alla mafia”: il 4 dicembre Gratteri e Nicaso a Cavriago



Sabato 4 dicembre ore 15:15 alla Multisala Novecento di Cavriago viene presentato il libro ‘COMPLICI E COLPEVOLI– come il nord ha aperto le porte alle mafie”, alla presenza degli autori Il Dott. NICOLA GRATTERI, procuratore capo di Catanzaro, e il Prof. ANTONIO NICASO, uno dei massimi esperti internazionali della storia delle organizzazioni criminali, in dialogo con il giornalista Pierluigi Senatore.

Di recente pubblicazione, è uscito il 16 novembre, il testo vuole testimoniare come le mafie  siano soprattutto sistemi di potere che dialogano con altri poteri e che hanno bisogno di legittimazione, di riconoscimento e di accettazione sociale.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Culturale Carmen Zanti di Cavriago, in collaborazione con il Comune di Cavriago e il Multiplo Centro Cultura, si inserisce nel programma della ‘settimana della legalità e vuole contribuire a dare una ulteriore testimonianza e segnale di attenzione al fenomeno mafioso presente nelle nostre zone, soprattutto a seguito dei fatti che anche recentemente si sono verificati, di chiaro stampo intimidatorio e di criminalità organizzata.

Anche se oggi la criminalità organizzata non ha più bisogno di sparare, ha soprattutto acquisito la capacità di muoversi sottotraccia, perlopiù senza suscitare clamore o allarme, dilagando apparentemente senza freni.  Al Nord le mafie raramente si presentano con le armi in pugno. Si presentano piuttosto con il volto rassicurante di figure professionali in grado di offrire servizi e soluzioni a basso costo, a partire dallo smaltimento rifiuti fino ad una sorta di welfare di prossimità, più efficace rispetto a quello carente dello Stato; ‘la linea della palma’, di cui parlava Leonardo Sciascia, ha trovato una clima propizio alla sua crescita.

La storia arriva da lontano, negli anni, e non si è chiusa con il processo AEMILIA.

Dichiara la Sindaca di Cavriago, che sarà presente all’iniziativa con una rappresentanza della Giunta Comunale per testimoniare la vicinanza e l’attenzione alla tematica della nostra Amministrazione:

“Invito tutti i cittadini a partecipare, a liberarsi da qualsiasi altro impegno e prenotare il vostro posto. Vi invito soprattutto a liberarvi dall’idea che un incontro di questo tipo non vi riguardi: dovrebbe riguardarvi, ci riguarda tutti quanti! Dobbiamo essere consapevoli che la criminalità organizzata è radicata in Emilia e dobbiamo conoscere quali sono i comportamenti che possiamo assumere per contrastarla. E’ quindi una opportunità davvero importante per Cavriago poter incontrare Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, opportunità della quale dobbiamo ringraziare l’Associazione Carmen Zanti.”

“Con occhi sempre nuovi bisogna cercare di guardare al fenomeno mafioso”, dichiara anche Maura Bardi presidente dell’associazione Culturale Carmen Zanti, “e la nostra attività di diffusione e divulgazione della conoscenza e della vicinanza alle tematiche della legalità,  che fanno parte del nostro manifesto fondativo,  saranno sempre le più importanti nel nostro programma e avranno sempre un ordine prioritario nelle nostre iniziative.

Perché è sempre più opportuno utilizzare questo ‘nuovo sguardo’ per cercare di identificare le varie forme di capitale mafioso, che non ha solo una valenza economica, ma anche sociale, culturale e simbolica, e la parte culturale riteniamo stia diventando fondamentale per la lotta alla criminalità organizzata”

Questa iniziativa segue infatti una serie di altre attività che nel corso degli anni hanno caratterizzato l’impegno dell’Associazione in tale ambito, per contribuire alla lotta contro la criminalità organizzata a fianco dell’Amministrazione, e che hanno visto a Cavriago la presenza del Magistrato Giuseppe Ayala, il Presidente del Senato Pietro Grasso e l’Ex Procuratore Antimafia  Franco Roberti, e di recente una bella e folta iniziativa per la presentazione del libro-testimonianza di Soresina ‘I Mille giorni di Aemilia’.

 

L’iniziativa di Sabato 4 dicembre è su prenotazione: Multisala Novecento
Via del Cristo 5 – Cavriago
Biglietti a 2 euro – www.multisala900.it o 0522372015

Green pass e mascherina obbligatori

Articolo precedente1.086 nuovi positivi Covid oggi (30/11) in regione. Dieci decessi
Articolo successivoLegge di bilancio, domani a Bologna la mobilitazione regionale di Cgil, Cisl e Uil Emilia-Romagna