Home Bologna Bologna, controlli per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza...

Bologna, controlli per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti in Autostrada






Nella notte appena trascorsa, in autostrada A14 nell’area di servizio Sillaro Est, in direzione Nord, si è svolto un articolato servizio della Polizia Stradale di Bologna teso al controllo delle condizioni psicofisiche dei conducenti alterati dall’uso di alcol e di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Si è trattato di un servizio straordinario caratterizzato da un complesso dispositivo composto da 7 pattuglie della Polizia Stradale di Bologna con la collaborazione di personale medico, paramedico e di tecnici di laboratorio, appartenenti ad una società specializzata, che ha operato attraverso un protocollo operativo per l’accertamento della guida sotto l’influsso di sostanza stupefacenti all’uopo ideato, che prevede l’utilizzo di un ufficio mobile attrezzato circa l’effettuazione di “screening” di primo e secondo livello. In tale contesto vengono eseguite le analisi di riferimento sulla saliva dei conducenti, i cui risultati consentono nell’immediatezza di contestare l’infrazione con denuncia del responsabile.

Durante le ore notturne di servizio, sono state controllate oltre 30 autovetture per un totale di 51 persone identificate. Tutti i conducenti sono stati sottoposti a controllo con precursore per l’accertamento di alcol e di sostanze stupefacenti.

Sei le patenti ritirate. Si tratta di due conducenti denunciati per guida in stato di ebbrezza – due uomini: un trentenne, con un tasso alcolemico di 1.24, guidava in autostrada tenendo una condotta imprudente e un quarantenne, con un tasso di 1.88, in viaggio per lavoro, al quale gli è stata contestata la sanzione più grave prevista dall’art. 186 Codice della Strada – e quattro conducenti denunciati per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, tra cui 2 positivi al campione salivare per cocaina, uno per cannabis ed uno per anfetamine, tutti uomini, di età compresa tra i 20 e i 50 anni.

Con tali risultati è evidente che i continui appelli ad una condotta responsabile alla guida restano inascoltati.

La Polizia Stradale proseguirà in questa tipologia di controlli assolutamente prioritari per garantire la sicurezza della circolazione su tutte le strade e, in particolar modo, sulle autostrade.

 

 









Articolo precedenteReggiolo, abbandona di rifiuti di demolizione edile in un terreno: sanzionato dai carabinieri forestali
Articolo successivoAcquisto di un telefono tra amici, tre giovani bolognesi nei guai