Grazie a inserzioni esca piazzate su Marketplace di Facebook, un 20enne napoletano si è insidiato online trattando la vendita di televisori che però non spediva. Dopo le trattative il pagamento sulla carta prepagata del corrispettivo richiesto ed il truffatore spariva nel nulla. Il 20enne, identificato grazie alle indagini telematiche dei carabinieri della stazione di Bagnolo in Piano, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia quale presunto autore del reato di truffa.

La vittima, un operaio 30enne abitante nel reggiano, con l’intento di regalarsi un televisore ha risposto ad un annuncio su Marketplace di Facebook trattante la vendita di quanto cercava al prezzo di 330 euro. Dopo aver concordato modalità di pagamento e spedizione dell’oggetto acquistato, ha provveduto a versare il dovuto nella postepay fornitagli dal venditore. Con il passare del tempo, non vedendosi recapitarsi l’oggetto e dopo alcune risposte evasive, non è più riuscito a contattare il venditore. Il 30enne si è quindi presentato ai carabinieri della stazione di Bagnolo in Piano formalizzando la denuncia.

Dopo una serie di riscontri, i carabinieri hanno indirizzato le attenzioni investigative sul 20enne. Il procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguirà per i consueti approfondimenti investigativi al fine di consentire al Giudice di verificare l’eventuale piena responsabilità dell’indagato.









Articolo precedenteSanremo, per la seconda serata 11,3 milioni di telespettatori
Articolo successivoReggio Emilia: “visita” notturna dei ladri in negozio di parrucchiera