Arturo Brachetti (foto Paolo Ranzani)

Il 7 marzo Arturo Brachetti sarà al Teatro EuropAuditorium di Bologna con lo show SOLO the Legend of quick change.

È tutta dedicata all’Italia la nuova stagione di SOLO the Legend of quick change, il grande one man show del più grande trasformista al mondo, Arturo Brachetti, che ha scelto di festeggiare il ritorno nei teatri con un grande tour italiano, l’ultimo prima di spostarsi all’estero.

Dopo 450.000 spettatori in quattro stagioni in quasi 400 repliche, innumerevoli sold out e standing ovation, SOLO riprende il suo viaggio che lo riporta anche a Bologna.

Protagonista è il trasformismo, quell’arte che lo ha reso celebre in tutto il mondo e che qui la fa da padrone con oltre 60 nuovi personaggi, molti ideati appositamente per questo show, che appariranno davanti agli spettatori in un ritmo incalzante e coinvolgente. Ma in SOLO Brachetti propone anche un viaggio nella sua storia artistica, attraverso le altre affascinanti discipline in cui eccelle: grandi classici, come le ombre cinesi, il mimo e la chapeaugraphie, e sorprendenti novità, come la poetica sand painting e il magnetico raggio laser. Il mix tra scenografia tradizionale e videomapping, permette di enfatizzare i particolari e coinvolgere gli spettatori.

SOLO – Arturo Brachetti (foto Paolo Ranzani)

Biglietti: da 15,00 a 44,00 €. I biglietti sono acquistabili nei consueti punti vendita e attraverso i circuiti Vivaticket e Ticketone. La biglietteria del Teatro EuropAuditorium è aperta dal lunedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, e martedì e giovedì anche dalle ore 11.00 alle ore 13.00 (Piazza Costituzione 5/f,Bologna – info@teatroeuropa.it – 051.372540). Nelle giornate di spettacolo il Teatro apre le porte a partire da un’ora e mezzo prima dell’evento.

Per assistere agli spettacoli e agli eventi in teatro è obbligatorio indossare la mascherina FFP2 e presentare il Super Green Pass.









Articolo precedente“Donne in cammino” domenica a San Felice sul Panaro, e non solo…
Articolo successivoTante iniziative ad Albinea, da marzo a giugno, per “Primavera di donne”