“Ho chiesto direttamente al presidente e all’amministratore delegato RAI, con un’apposita interrogazione, come intendano risolvere i disagi e i disservizi segnalati nel Modenese, e in particolare a Sassuolo, riguardo la ricezione dei canali della tv pubblica; disagi che hanno portato anche il sindaco di Sassuolo a rivolgersi ai vertici del servizio” così la senatrice del Movimento 5 Stelle Maria Laura Mantovani, membro della Commissione di Vigilanza RAI.

«Lo switch off legato alla transizione al nuovo digitale terrestre sta causando problemi relativi alla qualità sia audio che video che viene a mancare in determinati momenti della giornata e, nonostante la risintonizzazione, i canali addirittura spariscono dall’elenco per poi riapparire a distanza di qualche ora, dopo una nuova risintonizzazione. Non è tollerabile che i cittadini rimangano senza accesso all’informazione, soprattutto in questo periodo, e la tv pubblica ha il dovere di fornire informazioni tempestive in modo efficiente” prosegue Mantovani.

“Mi sono fatta carico del problema e ho chiesto conto ai vertici dell’azienda, peraltro non è la prima volta che si evidenziano problemi come quelli segnalati in questo periodo. Ci sono poi costi non irrisori per l’eventuale intervento degli antennisti, costi che i cittadini devono sobbarcarsi per carenze che non dipendono da loro. Dai vertici RAI mi aspetto risposte puntuali, ma occorre anche mettere in campo investimenti adeguati che consentano di offrire un servizio efficiente dal momento che gli utenti pagano il canone” è ancora Mantovani.

“Come Commissione di Vigilanza RAI abbiamo anche chiesto a RaiWay di riferire sulla situazione del segnale, sottolineando che gli utenti dovrebbero essere messi in grado di verificare dalla loro abitazione la qualità della ricezione”.









Articolo precedenteUcraina, accolti in Italia 87 mila profughi
Articolo successivoWebuild testa con successo il robot Axel nel tunnel della Torino-Lione