Giovani e socialità: un binomio che in questi due anni di pandemia ha spesso generato polemiche, riflessioni e tanti problemi. Le restrizioni di questo periodo hanno sicuramente danneggiato i più giovani, impedendogli di affrontare tante esperienze fondamentali. Tuttavia, ora si presenta il tema della riapertura, della ripartenza: come aiutare i ragazzi in questa fase così delicata? Per affrontare la questione Lapam offre un evento mercoledì 27 aprile dalle 10 alle 12 a Correggio presso il cinema Cinepiù in Piazzale Riccardo Finzi 3.

Il convegno si aprirà con il saluto del segretario generale Lapam Carlo Alberto Rossi e della sindaca di Correggio Ilenia Malavasi. Successivamente, Monica Salvioli dell’ufficio studi dell’associazione approfondirà le possibilità che il territorio offre ai ragazzi dopo il diploma, sia a livello formativo che a livello lavorativo. Infine, la psicologa Silvia Sabattini dell’associazione Pro.di.Gio, realtà che raccoglie sei comuni della zona e che, con esperienza ormai ventennale, lavora per migliorare la qualità della vita dei giovani, dialogherà con il giornalista Paolo Seghedoni sulla condizione dei ragazzi in relazione a pandemia e socialità.

Al termine dell’evento, alle ore 12, si terrà l’inaugurazione della nuova sede di Lapam Correggio in Piazzale Riccardo Finzi 2 alla presenza del presidente dell’associazione Gilberto Luppi, della sindaca Ilenia Malavasi e di Don Alberto Debbi che benedirà la sede. A seguire tutti i partecipanti sono invitati ad un aperitivo presso il bar Il Correggio.

Lapam anche in questa occasione si pone come una realtà forte che vuole connettere territorio e società per cercare di migliorare costantemente la vita dei cittadini in una collaborazione tra pubblico e privato sempre più necessaria e allo stesso tempo viva.









Articolo precedenteScomparsa a 100 anni donna Assunta Almirante
Articolo successivoSituazione Tacconi stazionaria, medici “Percorso lungo”