Home Mostre Emergenza, a Scandiano la mostra chiude con la vendita

Emergenza, a Scandiano la mostra chiude con la vendita





Chiude l’8 maggio, con la vendita delle opere in esposizione, la mostra “Emergenza – Visioni in affioramento, emersione, svelamento”. In concomitanza con la grande giornata della Walk Marathon, infatti, gli artisti che hanno realizzato le opere in mostra in Rocca in questi giorni incontreranno chiunque interessato per proporre alcune delle proprie opere, con un ricavato che andrà al 50% alla Fondazione GRADE Onlus.

Con la mostra “Emergenza” i sotterranei della Rocca dei Boiardo di Scandiano sono protagonisti dell’arte creativa in dialogo con lo spirito evocativo del luogo.

In questo spazio il 23 aprile ha avuto luogo l’inaugurazione della mostra “Emergenza” con grande affluenza di pubblico, la presenza del sindaco Matteo Nasciuti e autorità locali, nonché lo sponsor Alberto Benevelli che con la sua azienda di Technology Evolution for zero emission, sostiene da tempo le iniziative artistiche a scopo benefico.

I suggestivi sotterranei della Rocca sono stati scelti per l’idea della profondità, del mistero, dell’inconscio, le cui mura respirano e parlano di una umanità che ha lasciato lì il proprio segno indelebile.

Una mostra con gli artisti Federico Aprile, Lorenzo Criscuoli, Saro Di Bartolo, Giuliano Iori, Marisa Iotti, Donatella Violi.

Interventi di: Egidio Raimondi bio architetto e presidente degli architetti di Firenze, Davide Carnevali psicologo psicoterapeuta, Elettra Galeotti scrittrice d’arte, Martina Petrocelli curatrice effetti sonori, Francesco Merli presidente GRADE ONLUS.

Opere pronte a investire l’osservatore come dense metafore della condizione umana, questo mediante segni visivi, sonori e forme plastiche. Ogni artista è chiamato a comporre opere, vestendo un punto di vista superiore, estremo, lontano, nonché vicino, capace di vedere simultaneamente l’interno e l’esterno dell’elemento preso in esame: il rapporto imprescindibile tra uomo e pianeta terra.

 









Articolo precedenteUe, Draghi “Abbiamo bisogno di un federalismo pragmatico”
Articolo successivoNext generation Modena, in arrivo 46 milioni