Home Bassa reggiana Guastalla, sei clandestini nel rimorchio di un camion: denunciati

Guastalla, sei clandestini nel rimorchio di un camion: denunciati

Il mezzo pesante, proveniente dalla Romania, è stato controllato in un piazzale della zona industriale






Quattro pakistani, un afghano ed un iraniano ieri pomeriggio sono stati trovati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Guastalla nascosti all’interno del rimorchio di un camion che stava per eseguire una consegna in un’azienda della zona industriale del paese. La segnalazione alla Centrale Operativa dei Carabinieri è giunta dal personale della stessa azienda destinataria del carico, a sua volta allertata dall’autista rumeno del mezzo pesante che, prima di togliere i sigilli apposti alle sponde del veicolo e procedere alla consegna, aveva sentito delle voci provenire da dentro il rimorchio.

Ad aprire le porte del camion ci hanno pensato i militari dell’Arma di Guastalla, coadiuvati nella circostanza dai colleghi della vicina Gualtieri, che, entrati nel mezzo, hanno trovato nascosti tra la merce i sei giovani ormai stremati dal lungo viaggio. I primi accertamenti eseguiti hanno consentito di verificare come i clandestini sarebbero saliti nel camion in Romania, eludendo i controlli durante le operazioni di carico, e che, con tutta probabilità, la loro destinazione finale non era l’Italia ma altri paesi Europei quali la Germania e la Gran Bretagna.

I sei giovani fermati, sono sati quindi accompagnati in Caserma dove sono stati foto segnalati e identificati e poi rilasciati con l’invito a regolarizzare presso l’Autorità di P.S. la loro posizione di immigrati. I giovani, una volta ultimati gli accertamenti, sono stati tutti segnalati alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia, ipotizzando a loro carico il reato di ingresso illegale sul territorio nazionale. Sarà la Procura  ora a concludere le indagini, in modo da riferire quanto emerso al Giudice per le valutazioni circa le loro reali responsabilità penali.









Articolo precedente“Italia Domani-Modena” premia l’Appennino
Articolo successivoPatto sulla cybersecurity tra Comune e Città metropolitana