Home Albinea Il grande ciclismo arriva in sala civica ad Albinea con “L’elogio del...

Il grande ciclismo arriva in sala civica ad Albinea con “L’elogio del gregario” di Marco Pastonesi





In occasione della tappa reggiana del Giro d’Italia arriverà ad Albinea Marco Pastonesi. L’appuntamento con la firma della Gazzetta dello Sport, che presenterà il libro “Elogio del gregario”, sarà il 13 maggio, alle ore 18, nella sala Civica “A. Corradini” di via Morandi 9 Albinea. Insieme a lui ci sarà Giorgio Cimurri, grande protagonista reggiano del mondo sportivo e della storia del ciclismo.

L’evento si inserisce tra gli appuntamenti della rassegna “Guarda un po’ chi c’è! Grandi autori in Biblioteca” e anticipa l’affondo sui valori sportivi della rassegna “Tu sì che vali. Storie di sport, valori e vita”.

Elogio del Gregario una piccola perla preziosa che non può mancare nella libreria di chi ama il ciclismo e le storie di sport, quelle vere e cariche di passione e fatica. Pastonesi ci fa conoscere il “proletario del ciclismo”. Una figura messianica a metà tra il portatore di acqua e l’alleviatore di sofferenze. Tira, insegue, spinge, poi lotta per arrivare entro il tempo massimo. Qualche volta, nelle rare giornate di libertà vigilata e condizionata, riesce addirittura a vincere. È il gregario: storie di borracce, storie di stanze, storie di ruote, storie di abbandoni, storie di fughe, storie di traini, storie di premi, storie di Giri d’Italia e di Tour de France. Storie di chi, da professionista, non ne ha vinta neanche una. Storie raccontate dai loro protagonisti, da Nunzio Pellicciari a Marzio Bruseghin, da Roberto Poggiali ad Alan Marangoni. Militi ignoti sacrificati al loro capitano.

Ingresso libero secondo le disposizioni in vigore per il contrasto alla diffusione del contagio da Covid 19. Per info: biblioteca@comune.albinea.re.it – 0522/590232

 

L’AUTORE

Ex ciclista ed ex giocatore di rugby di serie A, è una firma della «Gazzetta dello Sport», per la quale ha seguito dodici Giri d’Italia, nove Tour de France e un’Olimpiade, ma anche due Giri del Ruanda e uno del Burkina Faso. Ai suoi sport preferiti ha dedicato diversi libri, tra cui Gli angeli di Coppi, Il diario del gregario, La corsa più pazza del mondo (con prefazione di Gianni Mura), Ovalia e il Dizionario degli All Blacks. Ha intervistato campioni e uomini famosi legati agli sport. Grazie a Il terzo tempo e In mezzo ai pali ha ottenuto il premio Ussi-Coni 2002 per i migliori racconti di sport.Insieme a Giorgio Terruzzi ha scritto anche due libri di battute e aforismi sul calcio e, in generale, sullo sport.

 

GIORGIO CIMURRI

Respira fin da bambino l’aria del grande sport, accanto al papà, il mitico masseur Giannetto, durante le sgambate invernali del campionissimo Fausto Coppi. Dopo il diploma di Maestro dello sport entra nell’attività di famiglia, il negozio di articoli sportivi Equipe Cimurri Sport, grazie alla quale inizia ad organizzare e sponsorizzare memorabili eventi sportivi. Dalle sfide tennistiche tra Borg e Panatta, McEnroe e Gerulaitis, Vilas e Bertolucci, agli 8.000 metri di Messner passando per i record di Mayol, le vittorie olimpiche di De Zolt, Tomba, Bordin, l’impresa del record dell’ora di Moser, i trionfi di Pizzolato alla maratona di New York, quelli di Orioli alla Parigi Dakar e di Pablito Rossi al Mondiale ’82. Dal 1999 al 2005, nel ruolo di Consigliere comunale con delega allo sport promuove importanti iniziative: collegiali della Nazionale Italiana di Nuoto con campioni come Pellegrini, Rosolino, Fioravanti e Magnini; l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia; la realizzazione della Pista di Avviamento al Ciclismo intestata a papà Giannetto. Dal 2002 al 2005 è responsabile delle relazioni esterne al Giro d’Italia, dal 2005 al 2009 organizza il Memorial Cimurri, gara internazionale per professionisti di ciclismo su strada.









Articolo precedenteLa Fondazione CR Carpi premia oltre 200 giovani talenti del territorio
Articolo successivoIn visita a Modena il Console della Colombia