Culturara Estate 2022, il cartellone culturale estivo di Calderara di Reno, si aprirà il 28 maggio e chiuderà il 25 settembre dopo un’estate ricca di appuntamenti. Per la terza edizione della rassegna culturale estiva sono in programma attività rivolte a tutti, famiglie e adulti, promosse da Culturara – il sistema che unisce la Casa della Cultura “Italo Calvino” gestita da Cronopios, il Teatro Spazio Reno e la Biblioteca Rinaldo Veronesi – in collaborazione con le Associazioni del territorio: spettacoli scelti tra le migliori produzioni teatrali italiane, concerti, cinema d’autore italiano e internazionale, spettacoli di danza, laboratori e una mostra.

L’AMMINISTRAZIONE. «Il programma che quest’anno l’Amministrazione, tramite il suo sistema culturale, propone – dice il Sindaco Giampiero Falzone – è in linea, come del resto nelle scorse edizioni, con quelli che sono i principi guida del nostro mandato: valorizzare i nostri luoghi di cultura e portare la cultura nell’intero territorio, alla portata di tutti. A me, personalmente, piace soprattutto sottolineare quel “tutti”: eventi e iniziative che raggiungano l’intera comunità e la prendano per mano in questo riappropriarci della piazza, dello stare insieme, del fare festa. Culturara è la dimostrazione che tutto questo si può fare all’insegna della qualità». «Culturara Estate propone un’offerta di ampio respiro – aggiunge l’assessore alla Cultura Maria Linda Caffarri – tra le tante eccellenze sarà l’arte contemporanea, con Timelapse, ad inaugurare il cartellone. Seguiranno Danza, cinema e teatro come da tradizione, e poi tanta musica soprattutto per i giovani. Non lasciare nessuno fuori è uno dei valori di Culturara, per questo completiamo questa ricca estate con le raffinate “Notti di Note”, le passeggiate sul territorio e i laboratori per bambini».

LE NOVITA’. Per la prima volta la rassegna si apre con l’inaugurazione di una mostra, sabato 28 maggio, a conferma del ruolo che l’ARTE CONTEMPORANEA ha assunto in questi anni all’interno della programmazione culturale di Calderara: la retrospettiva Timelapse, a cura di Adiacenze, ripercorre quattro anni di arte contemporanea alla Casa della Cultura. Un’altra novità di questa edizione è Mainstage, spazio musicale dedicato ai RAGAZZI alla Casa della Cultura: sei giorni (dal 30 maggio al 5 giugno) di prove aperte in Auditorium con la possibilità per il pubblico di assistere e bere un drink in perfetto stile club. Nel corso della settimana aperta, venerdì 3 giugno, si tengono le Selezioni di Arezzo Wave, concorso tra i più longevi e partecipati d’Italia che giunge quest’anno alla 35° edizione.

IL TEATRO.  Ritorna il teatro all’aperto nelle notti estive, con alcune produzioni delle compagnie più amate dal pubblico dei bambini e non solo: apre la rassegna l’ultimo lavoro di Stilema/Unoteatro sabato 11 giugno con Filastrocca della Vita, una giostra di emozioni, un incanto di poesia e musica; giovedì 16 giugno entriamo in una notte speciale con lo storico spettacolo Pigiami della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani di Torino; giovedì 18 giugno la Compagnia G&G presenta Le Nid, uno spettacolo che racconta di un nuovo arrivo, qualcosa di inaspettato…; l’ultimo spettacolo sarà sabato 2 luglio, La storia di Hansel e Gretel del Crest di Taranto, ci riporta alla magia delle fiabe, allo stupore e alla meraviglia che il teatro sa ricreare e regalarci.

IL CINEMA. La rassegna di cinema propone 3 film italiani e 3 film internazionali che trattano temi attuali, attraversando diversi generi per presentare al pubblico i linguaggi cinematografici nella loro complessità. I film, selezionati in collaborazione con ARCI Modena, rappresentano un viaggio emozionante tra luoghi e linguaggi, con particolare attenzione al cinema emiliano-romagnolo. Le proiezioni si terranno a Calderara e nelle frazioni: a Longara il 9 giugno Est – dittatura last minute di Antonio Pisu (Italia 2021) e il 14 giugno Un divano a Tunisi di Manele Labidi Labbé (Tunisia/Francia 2019); a Calderara il 21 giugno La belle Epoque di Nicolas Bedos (Francia 2019) e il 28 giugno Welcome Venice di Andrea Segre (Italia, 2021); a Lippo il 5 luglio The farewell – una bugia buona di Lulu Wang (USA 2019) e il 7 luglio L’acqua, l’insegna la sete – Storia di Classe di Valerio Jalongo (Italia/Svizzera 2021). Come progetto speciale, il 15 giugno si terrà Screening P.E.D.R.O, proiezione del docu-film girato in occasione del laboratorio di teatro e immagine che ha visto come protagonisti un gruppo di over60. Guidati dall’artista Carolina Cappelli, affiancata da Michele Petrosino, i partecipanti sono stati coinvolti in pratiche di movimento e scrittura prendendo come spunto il film Il Signore delle Mosche di Peter Brook, tratto dall’omonimo romanzo di Golding. Il progetto è stato curato da Adiacenze.

LA MUSICA. In continuità con il programma sviluppato dalla Casa della Cultura nei primi mesi dell’anno, anche la programmazione estiva ha un focus su un pubblico giovane, soprattutto per quanto riguarda i concerti in programma: a inaugurare la rassegna Paesaggi Sonori, venerdì 17 giugno, è un concerto dell’artista e cantautrice Marianne Mirage, che prima del concerto offre al pubblico una lezione di yoga. Dopo l’innovazione si passa alla tradizione con Mali d’amore ed altre stregonerie, concerto che vede come protagonisti, mercoledì 29 giugno, l’Orchestra Popolare dei Mandolini diretta da Antonio Stragapede e Massimo Pauselli, e il Coro Farthan di Marzabotto, diretto da Elide Melchioni. In preparazione al concerto, l’Orchestra Popolare dei Mandolini si esibisce in quattro prove aperte tra Calderara e le frazioni. Il 4 luglio sale sul palco la World Music dei SuRealistas: ogni loro concerto è un rituale catartico e un inno alla vita, al canto e alla danza. La rassegna di concerti si conclude giovedì 14 luglio a Castel Campeggi con l’esibizione di Andrearicordi e Santi, giovani artisti che hanno partecipato al progetto regionale Trasporti Eccezionali, di cui la Casa della Cultura è partner.

LA DANZA. Spazio ai giovani anche per la danza, con due appuntamenti curati da DNA: il progetto Alma PRO si articola in due appuntamenti, l’11 luglio con Triple bill – nell’ambito di D.R.OP. DANZA – con coreografie a cura di Lali Ayguadé, Antonello Tudisco e Elisa Pagani, e il 12 luglio con Double bill, nell’ambito del progetto Alma Ballet – coreografie per giovanissimi danzatori a cura di Simona Bertozzi e Elisa Pagani.

NOTTI DI NOTE. Torna la storica e seguitissima rassegna di musica classica e contemporanea Notti di Note, a Sacerno, con “I colori della musica”: i concerti di quest’anno saranno ricchi di giochi e di richiami a ricordi grazie all’esecuzione di musiche provenienti da diversi generi, stili ed epoche. In programma venerdì 24 giugno il Quintetto Gli Ottoni dell’Orchestra delle Terre Verdiane, venerdì 1 luglio il Trio Arioso Furioso, venerdì 8 luglio Violino e Fisarmonica.

PASSEGGIATE E PERCORSI IN BICI. In giugno e in settembre si rinnova l’appuntamento con le passeggiate e le biciclettate storiche alla scoperta del territorio, organizzate dalle associazioni locali Gruppo Podistico Longara e ANPI.

LABORATORI. Non mancano i laboratori per bambini che si terranno alla Casa della Cultura in giugno: un laboratorio di fumetto e uno di teatro, in collaborazione rispettivamente con Associazione Canicola e Progetto g.g., e un laboratorio di ceramica tenuto da Serena Azzolini. Tutte le attività sono gratuite e a ingresso libero.

Solo i laboratori per bambini sono su prenotazione: culturara@comune.calderaradireno.bo.it









Articolo precedente24 maggio al Teatro Asioli di Correggio il Marco Bardoscia Trio e i Ghost Horse
Articolo successivoMassimiliano Bianco è il nuovo presidente di ART-ER