Come preannunciato nei giorni scorsi, iniziano i trasferimenti di alcuni servizi dal Centro Culturale Polivalente, in vista del consistente intervento che porterà alla completa ristrutturazione del Centro e alla nascita delle nuove Officine della Creatività.

Dal 1 giugno chiuderà la Sala Studio della Biblioteca Crovi, al piano terra del Polivalente. Il 6 giugno, il servizio riaprirà negli spazi appositamente adattati al secondo piano del Teatro Bismantova. Una volta riaperta, la Sala Studio manterrà gli stessi orari di apertura attuali: dal lunedì al sabato, ogni giorno dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 19.

Afferma il Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Castelnovo Monti, Emanuele Ferrari: “C’è una certa emozione nel vedere questo primo passaggio concreto verso la realizzazione delle nuove Officine della Creatività. Sappiamo che la Sala studio è un servizio molto utilizzato, importante per tanti ragazzi del nostro paese e di tutto l’Appennino, che lo usano per studiare, fare ricerca, incontrarsi. Devo dire che i locali del Teatro Bismantova offrono una sede temporanea con spazi che sono comunque adeguati e funzionali. Penso anche che la presenza nella stessa sede, potrà offrire ai ragazzi e alle ragazze una maggiore consapevolezza e conoscenza delle proposte e opportunità che il Teatro offre così che possano fruirne”.

Nell’ambito dell’intervento di riqualificazione del Centro Culturale Polivalente, nelle prossime settimane inizierà anche il trasferimento dei volumi della Biblioteca. I lavori porteranno a una ristrutturazione completa del Centro, che comprende la Biblioteca comunale “Raffaele Crovi”, la sede di Castelnovo Monti dell’Istituto musicale AFAM Peri – Merulo, gli spazi del gruppo giovanile Jerry Can, e rappresenta storicamente (il trasferimento in questa sede dei principali servizi è avvenuto nel 1983) un punto di riferimento importante non solo per i cittadini di Castelnovo Monti, ma di tutta la montagna.

I lavori porteranno al raddoppio degli spazi della Biblioteca Crovi, dove grande attenzione sarà rivolta alla sezione per i ragazzi e per l’infanzia. Tornerà qui anche la Sala studio una volta concluso l’intervento. Saranno completamente rifatte le aule del Merulo con l’introduzione di tutte le più moderne tecnologie: dalla registrazione alla musica elettronica, fino ai sistemi di insonorizzazione. Al piano terra dove c’è la Corte Campanini saranno aperti dei passaggi verso il parco di Palazzo Ducale dove sono presenti le sale espositive in quelle che erano le scuderie, sempre affacciate sul parco. Le Officine della Creatività avranno anche un nuovo ingresso e un punto ristoro. Saranno presenti molti spazi per i giovani, dove potranno incontrarsi le generazioni, dove fare co-working. La durata prevista per la conclusione del cantiere è di circa due anni.

Durante il periodo della ristrutturazione la biblioteca sarà ospitata in ambienti della sede scolastica di via Sozzi (scuole medie). Spazi che verranno attrezzati in modo da poter offrire un servizio adeguato nel corso dei lavori, e che consentiranno alla Biblioteca di poter proseguire anche le iniziative quali presentazioni di libri e laboratori. Anche la J Room di Jerry Can invece utilizzerà altri spazi nell’ambito del Teatro Bismantova, in particolare i locali del Caffè del Teatro.

Quando avverrà invece il trasloco dell’Istituto Merulo, anche per questo sono stati individuati spazi adeguati nella struttura delle scuole di via Sozzi.

Per informazioni: Biblioteca Crovi tel 0522 610204.









Articolo precedenteTruffa delle false assicurazioni, vittima un sanpolese
Articolo successivoVezzano, presentato il progetto “Al Volo” per far incontrare ai ragazzi le realtà di volontariato del territorio