Home Albinea Inaugurati questa mattina i primi alveari comunali in provincia di Reggio

Inaugurati questa mattina i primi alveari comunali in provincia di Reggio

Ad Albinea e Correggio le prime “case delle api”





Hanno osservato da vicino i telai con le cellette, hanno annusato l’odore del miele, hanno osservato le regine e hanno fatto domande. Erano molto incuriositi questa mattina, i piccoli della scuola materna il Frassino, di fronte alle due arnie comunali, che sono state inaugurate ufficialmente al parco Radici di Amicizia (bosco urbano). I bimbi si sono posizionati a distanza di sicurezza e hanno ascoltato le parole dell’apicoltore, Marco Civico, che ha spiegato la vita all’interno dell’alveare mostrando ai piccoli l’interno dello stesso.

All’inaugurazione erano presenti il sindaco Nico Giberti, gli assessori all’Assessore, Daniele Menozzi e alla Scuola, Mirella Rossi, oltre a Loretta Beneventi dell’ufficio Ambiente.

L’alveare comunale di Albinea è stato inaugurato in contemporanea con quello di Correggio. I due comuni infatti sono i primi nella nostra provincia ad aver condiviso il progetto di tutela delle api.

In entrambi i territori sono state due arnie del tipo “B-Box”.

Si tratta di arnie, complete di relativi sciami georeferenziati, acquistati da Beeing, startup bolognese che sta sviluppando un progetto innovativo, con un obiettivo molto semplice: tutelare le api, unendo design, tecnologia e made in Italy, diffondendo l’apicoltura urbana. Gli alveari, infatti, sono “trasparenti” e hanno una particolare struttura “a camino”, che permette alle api di fare il loro ingresso dall’alto, consentendo, in questo modo, di poter assistere alla vita e alla loro laboriosa attività che avviene all’interno in completa sicurezza, svolgendo così anche un importante ruolo didattico.

Al termine della mattinata è stato deciso che saranno i bambini stessi a dare un nome alle due regine presenti nelle arnie. Lo faranno insieme alle loro maestre nei prossimi giorni.

 









Articolo precedenteSenza sosta l’attività e l’impegno della Polizia di Stato, anche a Reggio Emilia
Articolo successivoImpianto produzione biometano da biomasse a Fossa di Concordia: i consiglieri comunali in forma di “gruppo di lavoro” seguono l’iter di valutazione