Home Reggio Emilia Torna “Stradilandia”, una mattinata di giochi sull’educazione stradale dedicata ai bimbi delle...

Torna “Stradilandia”, una mattinata di giochi sull’educazione stradale dedicata ai bimbi delle materne






Nella mattinata di domani, mercoledì 22 giugno, 250 bimbi delle scuole materne reggiane saranno i protagonisti della pacifica invasione di piazza Martiri del 7 Luglio e piazza Della Vittoria.

Dalle 9.30 alle 12.00, con la seconda edizione di “Stradilandia” le piazze dei teatri di Reggio si trasformeranno in un parco giochi riservato ai bambini di 14 sezioni appartenenti a sette scuole d’infanzia reggiane. La manifestazione, è organizzata dall’Ufficio scolastico provinciale, dalla Polizia Locale di Reggio Emilia in collaborazione con l’Osservatorio regionale per la sicurezza stradale. La seconda edizione di Stradilandia, che ritorna dopo due anni di stop causati dalla pandemia, è un progetto calibrato sulle esigenze dei più piccini, per imparare, giocando, le regole della civile convivenza. Alle 10.30 la prefetta Iolanda Rolli, Paolo Bernardi, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Reggio Emilia e Raffaella Curioni, assessora a Educazione e Conoscenza del Comune di Reggio Emilia, porteranno un saluto ai piccoli utenti della strada.

Durante la mattinata bambine e bambini delle scuole d’infanzia del Comune di Reggio Emilia potranno diventare veri e propri attori della sicurezza stradale partecipando a laboratori grafici e pittorici sui segnali stradali, ascoltando le fiabe a tema interpretate dai volontari di “Nati per leggere”, scritte dagli alunni delle primarie illustrate dai ragazzi delle superiori reggiane e raccolte in un libro pubblicato nel 2021. Inoltre i “giovani pedoni” potranno cimentandosi in percorsi stradali appositamente costruiti accompagnati dagli agenti.

All’interno della manifestazione i bimbi potranno visitare gli stand degli operatori della sicurezza sulla strada, donne e uomini che ogni giorno garantiscono la sicurezza dei cittadini: dal soccorso con i volontari di Croce verde e Croce rossa, Vigili del fuoco e Aci, alle forze di polizia, con Carabinieri, Polizia locale e Polizia di stato (sezione stradale) infine non mancheranno le associazioni di volontariato protezione civile e Ggev (Guardie giurate ecologiche volontarie), Luoghi di prevenzione e l’associazione “Tutti in bici”.

 









Articolo precedenteIl 24 giugno a Reggio Emilia convegno al laboratorio aperto dei chiostri di San Pietro su “Polarizzazione sociale e sicurezza urbana”
Articolo successivoL’assemblea degli Azionisti di IREN S.p.A. approva il Bilancio 2021 e la proposta di dividendo