Home Fiorano Panariagroup in merito allo sciopero del 27 giugno alle Ceramiche Lea di...

Panariagroup in merito allo sciopero del 27 giugno alle Ceramiche Lea di Fiorano





In relazione allo sciopero organizzato ed effettuato dalla Filctem-CGIL di Modena e dalla sua RSU nel sito di Fiorano Modenese (Stabilimento Lea) il 27 giugno, Panariagroup contesta con fermezza gli argomenti addotti a sostegno dell’iniziativa sindacale che si palesano come privi di ogni fondamento e li considera pertanto strumentalmente orientati a creare un clima di conflittualità.

Inoltre, le argomentazioni riportate sugli articoli apparsi sulla stampa il 28 giugno scorso sconcertano ancor di più alla luce delle consolidate buone relazioni industriali che caratterizzano i rapporti tra Panariagroup e la Filctem-CGIL di Modena e che hanno consentito di rinnovare, non più tardi di 6 mesi fa, il contratto integrativo aziendale del sito di Fiorano. In tale contesto, le parti si sono confrontate e hanno raggiunto un’intesa proprio sui temi oggetto della protesta. Infatti, oltre a qualificati interventi sia in ambito normativo che economico, sono stati concordati impegni che hanno condotto anche alla stabilizzazione da parte di Panariagroup di 16 lavoratori somministrati.

Peraltro, anche nei mesi successivi al rinnovo del contratto integrativo, l’azienda si è sempre resa disponibile ad incontri su tematiche di specifico interesse sindacale.

Lo sciopero del 27 giugno stupisce ulteriormente poiché interessa l’unità produttiva più all’avanguardia dell’azienda che produce le grandi lastre ultrasottili, prodotto ad elevata innovazione oltre che di alta componente di sostenibilità. In tale sito, sono in fase di ultimazione importanti investimenti (oltre dieci milioni di euro nell’ultimo biennio) con l’obiettivo di realizzare una fabbrica sempre più efficiente, moderna, sostenibile e competitiva in grado di garantire i migliori standard in materia di salute e di sicurezza sul lavoro.

Inoltre, a supporto di tale piano di sviluppo, Panariagroup si è dotata di un’adeguata organizzazione del lavoro nel rispetto di quanto previsto dalle norme di legge e dagli accordi sottoscritti in materia con la Filctem-CGIL di Modena e con la sua RSU.









Articolo precedenteBonus teleriscaldamento Iren: esteso al 31 agosto 2022 il termine per la presentazione delle domande
Articolo successivoPnrr, Brunetta “Avanti con la riforma della P.A.”