“Una giornata mondiale dedicata all’albero non ci basta” così dichiara l’Assessore all’ambiente di Cavriago Luca Brami. “Per questo abbiamo unito forze, energie e risorse per organizzare in luoghi diversi momenti di azione, riflessione ed emozione dedicate all’ambiente e al verde.”

Lunedì 28 novembre è stato installato nel Parco del Cerchio e “consegnato” ai bambini e alle bambine di Cavriago un nuovo gioco: si tratta di uno scivolo con un percorso avventura in materiale naturale studiato per il gioco, lo sviluppo motorio e dell’equilibrio composti da passaggi di varia difficoltà. E’ stata scelta una pavimentazione antitrauma in corteccia: l’utilizzo della corteccia naturale come pavimento di sicurezza anti trauma per i parchi gioco è ideale per aree protette, spazi a tutela paesaggistica, parchi, riserve ed in tutti gli ambiti dove il rispetto dell’ambiente é prioritario. La corteccia ha anche la capacità naturale di inibire la crescita di erbacce nell’area giochi.

 

Continua l’investimento del Comune e la collaborazione con Artigrafiche Reggiane & LAI per la rigenerazione partecipata dell’area verde nei pressi della zona Roncaglio, dietro alla scuola dell’Infanzia “I Tigli”.
La riqualificazione del parco non è ancora finita!
E’ quasi pronta l’area di sgambamento e sono ormai ultimati gli arredi urbani. Il parco, completamente rinnovato, sarà inaugurato nel mese di aprile in occasione della Festa delle Api.
E’ stata scelta una pavimentazione antitrauma in corteccia: l’utilizzo della corteccia naturale come pavimento di sicurezza anti trauma per i parchi gioco è ideale per aree protette, spazi a tutela paesaggistica, parchi, riserve ed in tutti gli ambiti dove il rispetto dell’ambiente é prioritario. La corteccia ha anche la capacità naturale di inibire la crescita di erbacce nell’area giochi.

 

Sabato 3 dicembre 2022 inoltre il Comune di Cavriago organizza alle ore 15.00 e alle 16.00 un laboratorio di arte, natura e scienza nel giardino storico del Multiplo per famiglie con bambini dai 3 anni in su.

I partecipanti, affiancati dagli educatori della Cooperativa Accento, si cimenteranno in una caccia al tesoro per raccogliere più diversità possibile. Diversità di cosa? Di tutto: di colori, di forme e di specie. Terminata la raccolta comporranno Arcimboldi vegetali e a scopriranno nome e caratteristiche delle forme di vita che troveranno all’interno del parco del Multiplo.

Il laboratorio rientra nel progetto “Il Barone Rampante. Passeggiate narranti tra gli alberi nel giardino storico di Villa Sirotti”, inserito nella rassegna regionale “Vivi il verde”, dedicata ai giardini e parchi storici sul territorio regionale.

Il Comune di Cavriago, unico nella provincia di Reggio Emilia, ha vinto il bando della Regione Emilia Romagna guadagnando il finanziamento di una serie di iniziative dedicate alla natura e alla letteratura che si svolgeranno anche durante il prossimo weekend.

Obiettivo del progetto è offrire occasioni di incontro che aumentino la consapevolezza del proprio patrimonio culturale ed accrescano il senso di appartenenza ad una comune base culturale, partendo proprio dai parchi e giardini storici tutelati dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio e presenti sul proprio territorio.

Il giardino storico del Multiplo rappresenta un esempio di splendido giardino all’italiana annesso ad una villa realizzata nei primi anni del ‘900; inserito nel centro storico del paese di Cavriago, rappresenta un piccolo polmone verde composto da diverse specie arboree e arbustive, cedri, querce, tigli, magnolie, faggi rossi e ginko biloba sono gli attori principali, poi splendidi tassi e bossi a delimitare rondò, labirinti e parterre, nonché moltissimi fiori stagionali e rose. La presenza di diverse essenze permette alla piccola fauna di trovare cibo e riparo.

Per il laboratorio ingresso gratuito, iscrizione obbligatoria telefonando al numero 0522373466, scrivendo a multiplo@comune.cavriago.re.it, whatsapp 3342156870

Ma non finisce qui il programma del weekend verde di Cavriago.

Domenica 4 dicembre alle ore 10.30 l’appuntamento è nell’area verde in fondo a via Francescotti per una piantumazione collettiva a cura dei bambini e delle bambine delle scuole di infanzia e del nido di Cavriago.

Insieme alle famiglie e al perito agrario del Comune di Cavriago, Rossella Zangelmi, verranno messe a dimora 25 piante, nell’ambito del progetto regionale “Mettiamo Radici per il Futuro”, per fare dell’Emilia-Romagna il “corridoio verde” d’Italia con la piantumazione entro il 2024 di 4 milioni e mezzo di alberi in più, uno per ogni residente.









Articolo precedenteNuova chirurgia: al Rizzoli operato bambino georgiano di 3 anni con tecnologia 3D
Articolo successivoMercoledì all’Auditorium di Maranello “L’Oreste. Quando i morti uccidono i vivi”