«La scomparsa di Giorgio Ganzerli è davvero una triste notizia. Giorgio è stato tra i promotori del gruppo giardinieri. Era una persona sempre attenta e collaborativa, oltre che estremamente professionale e preparata: lo avevamo scherzosamente soprannominato “Il Re”, perché per noi era, e sarà sempre, un punto di riferimento». Luca Benassi, presidente della categoria giardinieri Lapam Confartigianato, ricorda così Giorgio Ganzerli, scomparso questa notte all’età di 65 anni.

Ganzerli è stato da sempre consigliere per la categoria dei giardinieri, offrendo grande supporto ai colleghi e garantendo sempre interessanti spunti di riflessione per il miglioramento della categoria.

Giorgio Ganzerli era nato il 10 settembre del 1957 a Medolla. Persona dedita al lavoro e alla famiglia, con la sua attività “Agriverde”, situata a Medolla, ha rappresentato punto di riferimento per il settore, affermandosi nel tempo come una delle realtà più importanti per la creazione dei giardini e la manutenzione del verde di tutta l’Area Nord della provincia.

«Ricorderemo con affetto Giorgio Ganzerli – ha concluso il segretario generale Lapam Carlo Alberto Rossi – perché ha svolto un grande lavoro come consigliere della categoria dei giardinieri, prestando sempre molta attenzione ai bisogni dei colleghi e tendendo sempre una mano per aiutarli».









Articolo precedenteRifiuti di radio, videogame, cellulari, Tv e computer fuori uso: l’Emilia-Romagna protagonista di un progetto europeo
Articolo successivoSabato 1° aprile al Fabbri di Vignola la finale del Festival della Comicità italiana