Proseguono i controlli straordinari in zona Stazione Storica, disposti dal Questore di Reggio Emilia, al fine di contrastare la commissione dei reati, di ogni forma di illegalità e di disturbo delle persone, e restituire ai cittadini aree urbane colpite da nonché fenomeni di degrado urbano ed aumentare, così, il senso di sicurezza percepito dai cittadini di Reggio Emilia.

Nell’ambito di questa attività, ieri mattina la pattuglia del Posto di Polizia Turri unitamente alla pattuglia della Polizia Locale, impegnati nel servizio di controllo straordinario del territorio Interforze nell’area urbana di P.le Europa, P.le Marconi Stazione FF.SS., davanti al bar Marconi fermavano e controllavano un 28enne già noto alle forze dell’ordine. Il giovane, con precedenti per reati contro il patrimonio, contro la persona e in materia di stupefacenti, nonché irregolare sul territorio nazionale, è solito bivaccare in zona Stazione Storica. Immediatamente riconosciuto dagli operatori della Polizia di Stato che lo fermavano, provava a sottrarsi al controllo e tentava la fuga sbracciando ed iniziando a correre. Tuttavia, grazie all’esperienza degli operatori del posto di Polizia Turri che prontamente lo bloccavano veniva fermato e accompagnato presso gli uffici della Questura.

Al termine dei necessari accertamenti il 28enne di origini tunisine veniva messo a disposizione dell’ufficio immigrazione per gli adempimenti di rito, in seguito ai quali il Signor Questore di Reggio Emilia, Dott. Giuseppe Ferrari, ha disposto l’accompagnamento presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Ponte Galeria (Roma) da dove sarà rimpatriato verso il paese di origine.

I controlli nella predetta zona continueranno anche nei prossimi giorni tenendo altresì conto delle segnalazioni che giungeranno presso questa Questura nonché presso il Posto Fisso di Polizia di via Turri.

 









Articolo precedenteDa lunedì 29 maggio tornano in funzione le linee ferroviarie Bologna-Rimini e Bologna-Ravenna via Faenza
Articolo successivoAlluvione: dopo 12 allerte rosse consecutive, domenica 28 maggio prevista allerta arancione