La pista è asciutta ma le nuvole sono cupe sopra il Circuit de Barcelona-Catalunya e cade qualche goccia di pioggia. L’aria è a 21°, la pista a 24°.

Q1. Le due Ferrari scendono in pista con gomme Soft ma non c’è il tempo di fare un tempo perché l’uscita di varie vetture in diversi punti della pista portano sull’asfalto troppa ghiaia per continuare. Si riprendo con 14 minuti disponibili: al primo tentativo Carlos viene rallentato da Pierre Gasly e non va oltre 1’14”360, mentre Charles ottiene 1’16”618. Carlos si migliora in 1’14”328 e poi in 1’13”411, mentre Charles non va oltre 1’14”079 e resta escluso con il 19° tempo.

Q2. Nella seconda fase tutti i piloti mettono un tempo. Carlos ottiene 1’13”810 con gomme Soft usate. Poi torna ai box e monta un treno di gomme nuove con il quale ottiene un buon 1’12”790 e accede alla fase decisiva.

Q3. Nell’ultima parte della qualifica Carlos può contare su un treno di gomme Soft nuove. Carlos al primo tentativo ottiene il quarto tempo in 1’13”754 quindi rientra ai box per montare il nuovo set di pneumatici. Lo spagnolo mette insieme un ottimo giro e in 1’12”734 si conquista un posto in prima fila alle spalle di Max Verstappen, mentre è terza la McLaren di Norris.









Articolo precedenteSpalletti “Sempre stato un po’ napoletano, squadra ha futuro”
Articolo successivoIl centro sportivo ‘Tazio Nuvolari’ a Savignano sul Panaro ha un nuovo palazzetto dello sport