Con la consegna martedi 25 luglio nella sede Avis Provinciale di Modena di un contributo di 1.000 euro ciascuna a quattro associazioni di volontariato è giunto al traguardo il progetto “Multicolor Run”, la corsa non competitiva con lancio di colori promossa il 18 giugno a Castelvetro da Avis insieme a Bosch Rexroth Oil Control per celebrare i temi della inclusione e dell’uguaglianza, in concomitanza con la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue.

Tra le finalità di quella che è risultata una grande festa con più di 800 partecipanti e oltre 100 volontari impegnati c’era anche la solidarietà. Il ricavato della giornata era destinato infatti a quattro realtà che si occupano sul territorio di disabilità e di inclusione sociale e culturale: ANFASS di Modena, FrignAut di Pavullo, Giunchiglia-11 di Nonantola, Il Posto Giusto di Vezzano sul Crostolo.

Nel ricevere i contributi dalla vice presidente di Avis Provinciale Milena Storione e dalla responsabile di salute e sicurezza di Bosch Rexroth Oil Control Flora Garraffa, alla presenza dell’assessore Massimo Po per il Comune di Nonantola,  i rappresentanti delle associazioni hanno specificato a quali dei loro progetti saranno destinati i proventi della corsa: ANFASS li utilizzerà per sostenere i corsi di acquaticità per disabili alla piscina dei Vigili del Fuoco, FrignAut per riproporre un progetto teatrale rivolto ai bambini con problemi di neurosviluppo e incrementare il progetto anti bullismo nelle scuole,  Giunchiglia – 11 di Nonantola per sviluppare le proprie attività interculturali, in particolare i corsi della scuola per stranieri, Il Posto Giusto – Informagiovani dell’Unione Colline Matildiche li impegnerà in un progetto di fotografia narrativa rivolto a ragazze con background migratorio che sfocerà in una mostra fotografica in autunno.

 









Articolo precedenteReggio Emilia: variazione al Bilancio 2023 del Comune e primo Bilancio di sostenibilità di Fcr
Articolo successivoCarpi: Sindaco e Assessora Calzolari sui temi del “pronto soccorso”