Sabato 30 settembre, a Barco di Bibbiano, abbiamo inaugurato, insieme a Marco Corradi, presidente di Acer Reggio Emilia – Azienda Casa Emilia-Romagna, e Andrea Costa, consigliere regionale, i lavori di riqualificazione e di valorizzazione che hanno interessato Piazza Caduti e gli adiacenti edifici di edilizia residenziale pubblica.

Il progetto della Piazza, redatto da Acer Reggio Emilia in collaborazione con l’Ufficio Tecnico comunale, approvato dalla Giunta nel 2019, ha previsto la realizzazione, nell’area cortiliva, di nuovi spazi pubblici attrezzati per favorire l’aggregazione tra la comunità, creare un luogo di socialità e di vera inclusione. Sono stati rigenerati gli spazi verdi e, coerentemente con il percorso che ha portato alla denominazione di “Barco Terra di Musica”, è stata realizzata, nella Piazza, un’area pavimentata che rappresenta il disegno di pentagramma musicale, attrezzata per ospitare il mercato settimanale di prodotti agricoli a Km0.
L’importo degli interventi realizzati ammonta complessivamente a 253.000 euro e ha beneficiato di un contributo di oltre 160.000 euro da parte della Regione Emilia Romagna relativamente a progetti per la riqualificazione e la valorizzazione della rete commerciale (L.R. 41/97).
A seguire, grazie ad un investimento complessivo di circa 950.000 euro, di cui circa 645.000 euro sono stati finanziati da un contributo della Regione Emilia-Romagna per progetti di rigenerazione urbana, Acer, sempre in sinergia con l’Ufficio Tecnico comunale, ha progettato la riqualificazione degli adiacenti edifici di edilizia residenziale pubblica. L’intervento sui due condomini ha previsto la realizzazione di un cappotto termico e la sostituzione degli infissi di tutti i 40 alloggi, permettendo di migliorare la classificazione energetica degli edifici e di dimezzare i consumi di gas per uso domestico, con un risparmio sulle bollette di almeno 50% annuo a famiglia. I lavori, eseguiti in presenza dei residenti, hanno previsto la sostituzione e l’impermeabilizzazione del manto di copertura, la messa a norma dell’impianto elettrico nelle parti comuni, l’installazione di una linea vita e di nuovi impianti citofonici, la predisposizione di un impianto centralizzato tv e satellitare e, in generale, il ripristino di tutte le parti ammalorate. Entrambi gli edifici sono stati oggetto di rifacimento dell’impianto a gas, prevedendo la predisposizione di impianti di termoregolazione con valvole termostatiche che consentono la regolazione differenziata della temperatura in ogni stanza. A completamento di tali opere, è stata installata una stazione di ricarica elettrica per gli autoveicoli, che sarà attivata nei prossimi mesi, e si è provveduto a mettere in sicurezza il tratto di Via XXIV Maggio antistante Piazza Caduti fino a Piazza XXV Aprile grazie ad un collegamento ciclo-pedonale tra le due piazze e ad interventi di moderazione della velocità.

“Questo cantiere è il risultato di un importante lavoro di squadra tra Acer, Ufficio Tecnico e Amministrazione comunale. Una sinergia che ha portato, sul territorio, significativi finanziamenti regionali – spiega il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti – che hanno recuperato e rigenerato il centro di Barco, rendendolo più bello, accogliente e attrattivo: spazi pubblici per l’abitare, per creare occasioni di incontro e di relazione che valorizzano e rafforzano il senso di comunità”.
Marco Corradi, Presidente di Acer Reggio Emilia, aggiunge: “Acer ha affiancato il Comune di Bibbiano per l’attuazione di un vasto programma di riqualificazione dell’intero patrimonio residenziale sociale che ha comportato un’importante attività di ricerca di finanziamenti e un lavoro attento di ascolto dei bisogni dei residenti, finalizzato a mantenere una comunità coesa, inclusiva e collaborativa”.









Articolo precedenteAllattamento materno: flashmob in piazza a Modena
Articolo successivoEntra nel vivo l’attività del nuovo COGS Club di Castelfranco Emilia