ROMA (ITALPRESS) – “Quando siamo arrivati al governo l’inflazione era all’11,8%, abbiamo agito fin da subito sia sostenendo le famiglie, nella manovra economica abbiamo tagliato l’Iva ai prodotti dell’infanzia, e l’inflazione è ridotta, siamo al 5,3%. Cosa possiamo fare? Il patto anti inflazione si base sul principio della volontarietà dell’adesione”.
Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ospite di Radio 24. “Ci aspettiamo di dare un colpo all’inflazione, ridurla sotto la media europea” ha aggiunto
“saremmo soddisfatti se l’inflazione al 31 dicembre si riducesse arrivando al 3-4%, e nel contempo rilanciare i consumi. E’ la prima volta che il governo si fa carico di questo problema e che il paese si unisce in una iniziativa corale”.
“Con l’iniziativa del carrello tricolore non c’è nessun rischio, ci sono solo benefici per i commercianti che aderiscono, c’è solo un beneficio per gli italiani nel momento in cui aumentano i prezzi nel periodo delle festività natalizie, c’è un beneficio per l’intera catena produttiva. Abbiamo creato quel sistema Italia che fino ad oggi non esisteva – ha proseguito Urso – Se l’inflazione resta alta i consumi si riducono, se riusciamo a ridurla verso il basso aumentano i consumi, la vendita dei prodotti, i margini per le imprese, ci guadagnano tutti”.

– foto: Agenzia Fotogramma –

(ITALPRESS).









Articolo precedenteI Carabinieri intervengono a Modena in una dimora occupata abusivamente e trovano dello stupefacente
Articolo successivoRitrovamento di guerra in Trentino: spunta il braccialetto del soldato Fred C. Street