I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno nuovamente salvato una ragazzina che voleva suicidarsi, come accaduto sabato 23 settembre scorso quando una giovane si è lanciata nel Torrente Savena.

Questa volta è accaduto a Castel Maggiore, verso le 14:00 del 4 ottobre, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna sono stati informati che una giovane stava per lanciarsi dalla finestra di un palazzo condominiale. Appresa la notizia, gli equipaggi del Nucleo Radiomobile di Bologna si sono immediatamente diretti sul posto, notando un’adolescente seduta sul davanzale della finestra di un appartamento situato al terzo piano, con le gambe nel vuoto. Pertanto, una volta riusciti ad aprire il portone condominiale, i militari sono saliti velocemente al terzo piano e hanno fatto ingresso nell’appartamento, mettendo in sicurezza la giovane e adagiandola sul divano. Soccorsa dai sanitari del 118, la ragazzina, che non è stata denunciata, è stata trasportata in ospedale soltanto per accertamenti.

 









Articolo precedentePrevisioni meteo Emilia Romagna, sabato 7 ottobre 2023
Articolo successivo32enne arrestato a Mirandola perché destinatario di un provvedimento restrittivo per rapina aggravata