Solidarietà, coesione e senso di comunità.

Sono questi gli elementi che hanno permesso ad Auser l’acquisto del nuovo automezzo inaugurato sabato scorso, 21 ottobre, a San Polo d’Enza. La cerimonia, avvenuta davanti alle istituzioni, alle associazioni e a diversi cittadini, si è svolta presso il piazzale antistante al Comune di San Polo d’Enza.

Il veicolo, un Fiat Ducato attrezzato, è da questa settimana sulle strade sampolesi per accompagnare anziani e disabili verso strutture socio-sanitarie. La spesa è stata possibile grazie al contributo di aziende, associazioni, realtà e privati cittadini.

All’evento d’inaugurazione sono intervenuti la consigliera della Regione Emilia-Romagna Stefania Bondavalli, il Sindaco di San Polo d’Enza Franco Palù –che hanno ricordato la fondamentale importanza del volontariato–, la presidente provinciale Auser Vera Romiti, il presidente locale Auser Paolo Villa e il parroco don Carlo Menozzi, che ha benedetto il mezzo.

«Si tratta di una grande traguardo per l’intera nostra comunità e, in particolare, per quella sampolese, poiché questo pulmino aiuterà le persone fragili a raggiungere ospedali e luoghi di cura –afferma la presidente provinciale Auser Reggio Emilia Vera Romiti–. Esprimiamo gratitudine e riconoscenza verso tutte le realtà e i privati che hanno permesso questo importante obiettivo: grazie a loro, grazie alla collaborazione con le istituzioni e grazie al preziosissimo impegno dei volontari, proseguiamo e miglioriamo le nostre attività a favore della collettività intera».

Al termine dell’inaugurazione, è stato offerto ai partecipanti un rinfresco.









Articolo precedenteSventato un furto di rame presso un cantiere di Modena. Recuperato un furgone rubato
Articolo successivoIl sindaco Muzzarelli incontra il presidente del Tribunale Liccardo, in procinto di lasciare l’incarico a Modena