Ha riaperto al pubblico l’Ufficio Postale di Villa Minozzo. Sono terminati infatti i lavori di ristrutturazione della sede di Piazza della Pace 2 finalizzati ad accogliere, appena saranno operativi, tutti i principali servizi della Pubblica Amministrazione grazie al progetto “Polis – Casa dei Servizi Digitali”.

Grazie a questo progetto, approvato con il Dl 59/2021 e finanziato con 800 milioni di euro di fondi nell’ambito del Piano nazionale per gli investimenti complementari al PNNR, Poste Italiane promuove la coesione economica, sociale e territoriale dando un nuovo volto ai 7.000 Uffici Postali dei piccoli centri, tra questi quello di Villa Minozzo, per renderli più accoglienti e trasformarli in Sportello Unico digitale di prossimità.

Nell’ufficio postale di Villa Minozzo, così come in altri 37 uffici postali della provincia, sono già attivi i servizi Inps per i pensionati, che possono richiedere il cedolino della pensione, la certificazione unica e il modello “Obis M”, che riassume i dati informativi relativi all’assegno pensionistico. Inoltre, non appena saranno operativi, i cittadini villaminozzesi potranno richiedere certificati anagrafici e di stato civile, la carta d’identità elettronica, il passaporto, il codice fiscale per i neonati, certificati previdenziali e giudiziari, e numerosi altri servizi che si aggiungono a quelli postali, finanziari, logistici, assicurativi e di telecomunicazione.

Oltre ai servizi a sportello già erogabili e a quelli presto disponibili, l’ufficio postale ha cambiato il suo abituale layout prestando particolare attenzione al miglioramento del confort ambientale attraverso la realizzazione di uno sportello relazionale ribassato con interni più luminosi. Inoltre, facilitazione all’accesso dei servizi grazie alla dotazione di un pavimento e corsia per ipovedenti.

L’ufficio postale di Villa Minozzo, fornito di ATM Postamat H 24, è a disposizione dei cittadini con il consueto orario, dal lunedì al venerdì dalle ore 08.20 alle 13.35 e il sabato fino alle 12.35.

 









Articolo precedentePer la ricorrenza dei defunti assistenti civici al cimitero di Campogalliano
Articolo successivoSostegno agli investimenti dal Dup approvata dal Consiglio comunale di Modena