Una giornata con Samara Joy. La cantante, con la sua aura di più grande rivelazione jazzistica dell’anno, arriverà al Bologna Jazz Festival venerdì 17 novembre. La sera (ore 21:15) si esibirà all’Unipol Auditorium in quartetto con Luther Allison al pianoforte, Michael Migliore al contrabbasso ed Evan Sherman alla batteria. Il concerto è realizzato in collaborazione con il Gruppo Unipol.

Nel pomeriggio Samara si troverà invece alla Sala Bossi del Conservatorio “G. B. Martini”, dove alle ore 15:30 sarà la protagonista di un incontro-intervista in forma di blindfold test con Ashley Kahn, grande firma del giornalismo musicale statunitense. La conversazione pomeridiana fa parte del Progetto Didattico “Massimo Mutti” e l’ingresso è riservato esclusivamente agli studenti del Conservatorio e del Liceo Musicale “L. Dalla”.

Informazioni: Associazione Bologna in Musica tel.: 334 7560434 – email: info@bolognajazzfestival.com – www.bolognajazzfestival.com









Articolo precedentePost alluvione, da domani famiglie e imprese potranno richiedere il contributo per i danni
Articolo successivoUna scossa di terremoto di magnitudo 4.0 in provincia di Fermo