Il Teatro Astoria di Fiorano Modenese si prepara, giovedì 23 novembre alle ore 21, ad accogliere una serata magica di jazz contemporaneo con la straordinaria performance di due figure di spicco del genere: il celebre saxofonista italiano Gianni Vancini con Sarah Jane Morris, carismatica artista internazionale dalle sonorità moderne jazz/funk.

 

Sarah Jane Morris, divenuta celebre per la collaborazione con i Communards a metà degli anni ’80, si è sempre distinta nel panorama jazz per l’impegno civile e per la sua voce forte e dalle radici soul. Una voce inconfondibile che ha lasciato il segno nel panorama musicale internazionale, con una discografia variegata e una presenza scenica magnetica, Morris è vincitrice di un Grammy Europeo.

Gianni Vancini, classe 1978 e originario di Mirandola (MO), si è affermato come una delle stelle più brillanti del panorama italiano del sassofono, guadagnandosi il titolo di “Ambasciatore italiano del Jazz Contemporaneo”. Il suo stile inconfondibile, che fonde elementi di pop e jazz moderno, lo ha portato ai vertici delle classifiche di Stati Uniti, Canada, Paesi Bassi, Svezia e Svizzera. Ha condiviso il palco con i maggiori esponenti dello Smooth Jazz internazionale, tra cui Eric Marienthal, Dave Koz, Gerald Albright, Brian Simpson, Jeff Lorber, Richard Elliot, Mindi Abair, Selina Albright, Julian Vaughn, Eric Darius, Kim Waters, Marc Antoine, Elan Trotman e Greg Manning. Vancini vanta anche numerose collaborazioni nel mondo pop, tra cui Raf, Marco Masini, Al Bano, Antonella Ruggiero, Andrea Mingardi, Fausto Leali, Enrico Ruggeri, Ron e Gianni Morandi e Umberto Tozzi.

Il nuovo album di Gianni Vancini, “Made in Italy”, rivisita alcune delle più belle canzoni italiane, con la partecipazione di grandi ospiti come Umberto Tozzi, Fabrizio Bosso e naturalmente Sarah Jane Morris.

Sul palco del Teatro Astoria Vancini e Morris, accompagnati da una band d’eccezione, ripercorreranno i propri grandi successi rivisitati in chiave jazz contemporaneo.

La biglietteria sarà aperta 2 giorni prima dello spettacolo Feriali 18.00 – 20.00 // Sabato 10.30 – 13.00 – Il giorno dello spettacolo il teatro sarà aperto dalle 19.30 – I biglietti di tutti gli spettacoli sono disponibili anche sul circuito online Vivaticket









Articolo precedenteRinasce Confapi Reggio Emilia
Articolo successivo“A che servono questi quattrini?” martedì e mercoledì al Michelangelo di Modena